Vitamina D, importante per chi? Come assumerla in modo naturale

Fondamentali per il nostro organismo, tra i micronutrienti c’è una vitamina particolarmente importante: di quale si tratta?

Compresse
Compresse (fonte Pixabay)

Ce lo sentiamo dire fin da bambini ed il monito ad assumere frutta e verdura nutrienti, ci accompagna per tutta la vita. Questo perché alcuni alimenti favoriscono l’assorbimento di micronutrienti essenziali per il nostro organismo. Tra questi, una vitamina in particolar modo, aiuta il sistema immunitario e contribuisce al controllo delle infiammazioni. Ecco di seguito le sue funzioni, dove trovarla e come assumerla.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> La meditazione Tantrica: I benefici fisici e spirituali vi sorprenderanno

Se vi state chiedendo a cosa servono i micronutrienti, la risposta è presto detto. In termine semplici, comprensibili anche ai più piccoli, i micronutrienti favoriscono il benessere del nostro organismo e sono fondamentali per lo sviluppo della vista, delle ossa, del sistema immunitario e per le nostre cellule. In termini più tecnici invece, si tratta di coenzimi ovvero di agenti che, collaborando all’azione degli enzimi, ne agevolano l’efficacia e accelerano le reazioni chimiche essenziali per il nostro organismo. Tra tutte quelle presenti in natura, le più importanti sono la A, la C e la D. Proprio quest’ultima ha delle funzioni specifiche ed è importante assumerla.

Vitamina essenziale al fabbisogno: dove si trova la Vit D

Pesce alla griglia
Pesce alla griglia (fonte Pixabay)

Fondamentale per l’assorbimento intestinale di alcuni minerali, quali calcio e magnesio, la vitamina D è quindi tra i micronutrienti di cui il nostro organismo non dovrebbe fare a meno. Le sue azioni benefiche si riversano infatti in tutta il nostro sistema immunitario ed è essenziale assumerla. Per farlo, le strade da intraprendere sono differenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Griglie del forno pulitissime in poco tempo. I trucchi green che ti cambieranno la vita

In linea generale, la principale fonte di produzione della Vit D siamo noi stessi. Il coenzima infatti, viene prodotto in maniera endogeno attraverso l’esposizione solare, mediante una reazione a livello del colesterolo. In realtà, è facile intuire che tale sistema di produzione non è sufficiente per tutti. I livelli di esposizione alla luce variano a seconda del luogo in cui si vive, ed inoltre, un’ eccessiva esposizione può portare malattie come il cancro alla pelle. Per tale ragione, dinanzi ad una carenza di D, questa può essere assunta attraverso integratori o l’alimentazione. I principali cibi che la contengono sono il pesce, il fegato, il tuorlo dell’uovo ed i funghi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ciclamino con steli cadenti, il trucchetto furbo che rimedia all’istante

In realtà, proprio per queste sue caratteristiche endogene, non andrebbe considerata come vitamina ma come una sorta di ormone, che produce i suoi effetti benefici su tutto il nostro organismo. Ma quali sono dunque i suoi effetti?

Vitamina essenziale al fabbisogno: causa o effetto?

ginocchio dolorante
ginocchio dolorante (fonte Pixabay)

In presenza di malattie autoimmuni, di osteoporosi o, in generale, di una carenza di tale vitamina, i medici prescrivono integratori e diete ricche del coenzima. Per anni si è pensato che la carenza del pro ormone fosse la causa di alcuni problemi di salute ma, uno studio condotto nel 2013, ha mostrato come sia più corretto parlare di effetto e non di causa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Stitichezza, la “medicina” naturale che vogliono tutti. Funziona davvero

I benefici riscontrati dalla sua assunzione, hanno dimostrato la riduzione della mortalità negli anziani ma non la guarigione da malattie. Infatti, la carenza di Vit D, sarebbe da considerare tra gli effetti provocati da altre malattie. La sua integrazione è importante al fine di curarsi e rallentare le conseguenze di questa.