Le diverse sfumature dell’urina. Di che colore è la tua? Consulta la griglia per capire se sei in salute

Il colore dell’urina può dirci molto sul nostro stato di salute e benessere. Saperne di più in merito, può essere utile per contrastare infezioni e malattie. La griglia di valutazione è un indice da non sottovalutare. 

contenitori urina
contenitori urina (fonte Pixabay)

Il nostro corpo può dirci molto più di quello pensiamo in relazione al nostro stato di salute. Sono tanti gli elementi che possono segnalare diversi campanelli d’allarme. Tra questi, il colore dell’urina è particolarmente indicativo ed è utile conoscere la griglia di valutazione per non farsi cogliere impreparati. Ogni sfumatura di pipì ha un suo motivo ben specifico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Fai pipì dopo un rapporto? Allora devi sapere la verità su quest’abitudine

La regola base vede associare una pipì trasparente ed inodore ad uno stato di salute ottimale. Non sempre però questo accade ed è importante prevenire. Il nostro corpo espelle i liquidi in eccesso attraverso tale processo e, secondo quanto raccomandato dai medici, non bisogna mai trattenere lo stimolo al fine da evitare infezioni. Come riconoscere allora il proprio stato di salute dalla pipì?

Le diverse sfumature dell’urina. Di che colore è la tua? Gli indici

Persona in bagno
bagno (fonte Pixabay)

Un corpo che gode di un buono stato di salute, dovrebbe espellere circa 1500 ml di liquidi al giorno. Tale quantità è quella minima ed è destinata a crescere quando si beve di più. Fare la pipì significa dunque espellere i liquidi non necessari al nostro organismo ed è importante valutarne sfumature e odore per carpire un’eventuale presenza anomala. Ecco di seguito gli indici da memorizzare:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Se fai troppa pipi, vuol dire solo una cosa: ne hai assunta troppa

  • Urina trasparente. Il corpo gode di buona salute quando la pipì non ha colore ne odore. Questo avviene quando una persona tende ad ingerire la giusta quantità di acqua. Tale sfumatura descrive un buon funzionamento dei reni.
  • Urina rossa. In presenza di una pipì color rossastro, si può essere di fronte ad alcuni segnali palesi di cistite, infezione delle vie urinarie, calcoli renali o altre malattie concernenti i reni. In questo caso bisogna assolutamente consultare il proprio medico.
  • Urina blu. Tale sfumatura, particolare ed insolita, potrebbe preoccupare e mettere in ansia tutti. Il colore è sinonimo di scarso livello di calcio nel sangue e ci si trova di fronte ad un sintomo di ipercalcemia famigliare.
  • Urina marrone. Anche in questo caso, la sfumatura insolita potrebbe mandare in tilt. Se la situazione dura da almeno due giorni, bisogna contattare il proprio medico e comprendere il motivo del problema. Questo potrebbe essere riconducibile a patologie del fegato.
  • Urina grigia. Alcune infezioni delle vie urinarie o la presenza di calcoli renali, potrebbero manifestarsi attraverso una pipì particolarmente torbida. Il vostro specialista di fiducia, saprà indirizzarvi in merito alle analisi da eseguire.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tirare lo sciacquone dopo aver urinato è sbagliato: ora vi diremo il perché

Dunque, la griglia appena descritta è indicativa ma non esaustiva delle problematiche. Bisogna cercare di bere ed urinare spesso durante il giorno, attenzionando sempre la sfumatura della propria pipì ed anche l’odore. Questi due fattori possono aiutarvi nella prevenzione di situazioni critiche.