Il riso: ricco di “alleati” che fanno bene all’organismo. Dovresti mangiarlo spesso, ti spieghiamo il perché

Il cereale più diffuso al mondo, presente in ogni tradizione culinaria, il riso ha incredibili proprietà, per questo motivo è impossibile non assumerlo.

Il riso è il cereale più diffuso al mondo
Il riso è il cereale più diffuso al mondo (foto da Pixabay)

Il cereale più diffuso al mondo, presente in ogni tradizione culinaria, il riso ha incredibili proprietà, per questo motivo è impossibile non assumerlo. Un cibo davvero versatile che si può preparare in mille modi differenti. La cucina asiatica ne fa uso abbondante, ma anche la tradizione occidentale presenza decine e decine di ricette sfiziose, utilizzando proprio questo antico ingrediente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE → Metti il miele nel caffè: alcuni lo fanno. Il perché ti lascerà senza parole

Tra l’altro, il riso fa benissimo anche alla salute, grazie alle sue molteplici proprietà, ed è il cereale più antico del mondo. Ma della famiglia delle Graminacee esistono tante varietà, adatte per ogni gusto, tra queste figurano:

  • Arborio
  • Basmati
  • Venere
  • Rosso
  • Carnaroli
  • Ribe
  • Jasmine

Le proprietà del riso, immancabile su ogni tavola

Proprietà del riso
Proprietà del riso (foto da Pixabay)

Le proprietà del riso sono innumerevoli e benefiche per l’organismo, specialmente quello integrale. Tra queste, sappiamo che migliora la glicemia e i colesterolo nel sangue. È ricco di antiossidanti, come ad esempio l’acido ferulico e lignani, perciò previene l’invecchiamento cellulare. Inoltre, è un alimento ricchissimo di fibre.

Oltre alle fibre, il riso contiene sali minerali, come magnesio, potassio, selenio, manganese, e ovviamente le vitamina del gruppo B. Si tratta di un alimento adatto per ogni esigenza e per ogni palato, tanto da essere apprezzato anche dai celiachi per via dell’assenza di glutine. Tra i benefici apportati da questo cibo, c’è la prevenzione di malattie, specialmente quelle cardiovascolari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE → Verdure a foglia verde: i benefici sono molteplici. Grazie a loro un organo in particolare si depura e “vive” meglio

Effetti benefici del riso, ma senza esagerare
Effetti benefici del riso, ma senza esagerare (foto da Pixabay)

È l’alimento per eccellenza della longevità, non è un caso se i popoli asiatici sono i più longevi al mondo proprio perché ne fanno uso abbondante in cucina. Se consumato in adeguate quantità, il riso non fa ingrassare, ma è comunque calorico, fonte di carboidrati. Può essere cucinato come sostituto di pasta o di altri cereali, come orzo o farro. Non bisogna mai esagerare con le quantità, perché potrebbe portare effetti negativi sulla glicemia.

La tradizione del riso è antichissima, affonda le radici nella cultura asiatica, ma anche in quella africana e mediorientale. In Italia, questo alimento è arrivato attorno all’anno 1000, grazie agli arabi. Dalle coltivazioni del sud, i riso si è spostato sempre più a nord, trovando condizioni climatiche perfette in Lombardia, per poi passare ad altre regioni, come Toscana, Calabria ed Emilia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE → Cipollotto e porro, qual è la differenza? Buoni entrambi in cucina ma con peculiarità diverse

Essendo un alimento versatile, adatto per cucinare numerose ricette, il riso è perfetto come base per primi piatti, ma anche come dolce. Si accosta perfettamente a pesce e carne, ma anche su insalate, verdure e legumi. Insomma, ogni scusa è buona per cucinare del riso, magari per accompagnare i legumi, oppure come risotto, tortine o per piatti al forno.