Cibo e pandemia: com’è cambiato l’approccio con l’alimentazione dopo il virus

Il rapporto con il cibo dopo la pandemia è cambiato notevolmente: l’atteggiamento dei giovani rispetto all’alimentazione è del tutto nuovo. 

Cibo sano
Cibo sano (fonte Pixabay)

Negli ultimi due anni abbiamo stravolto le nostre vite. Abbiamo cambiato le nostre abitudini, modi di vedere e pensare le cose, abbiamo cambiato i nostri valori ed anche il nostro regime alimentare. Uno studio ha infatti dimostrato come il rapporto con il cibo, durante e dopo la pandemia, sia mutato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Il cibo nemico del corpo: evita questi alimenti e vivrai più a lungo

In queste ultime settimane sembra che la luce fuori dal tunnel sia sempre più prossima. Sebbene il virus stia ancora circolando, soprattutto tra le persone non vaccinate ed i più piccoli, i numeri sono in calo. Non bisogna abbassare la guardia ma potremmo presto uscire da questa condizione in cui ci troviamo da ormai due anni.

E’ delle ultime ore la notizia che, già dal 1 aprile, potrebbero essere tolte tutte le restrizioni e ritornare alla normalità. Ma cosa faremo quando questo accadrà? Ritorneremo alle nostre vecchie abitudini o manterremo quelle nuove? Anche l’approccio con l’alimentazione è un fattore che ha subito cambiamenti importanti.

Cibo e pandemia: le nuovi abitudini alimentari

Famiglia a tavola
Famiglia a tavola (fonte momjunction.com
– Pinterest)

Siamo stati costretti per molto tempo a casa. Sono stati giorni bui e lunghi durante i quali abbiamo cercato di sconfiggere la noia in tutti i modi. Abbiamo cucinato di tutto ma, al di là delle pizze e pane fatti in casa, abbiamo anche assunto nuove abitudini alimentari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Alimenti antiossidanti, fai scorta di cibo sano. Alcuni non li hai mai considerati

Uno studio condotto dall’Università Cattolica piacentina, in collaborazione con Anbi Emilia Romagna, Crea e Consorzio di bonifica di Piacenza, ha rivelato nuovi dati particolarmente interessanti. Nei giovani adolescenti, frequentanti le scuole superiori, ben il 54% ha un nuovo rapporto con l’alimentazione. Nel dettaglio:

  • Per il 96% dei giovani oggetto di studio, la tavola è un momento di socialità familiare. Attorno ad essa ci si ritrova e ci si confronta, davanti ad un buon piatto da gustare.
  • Dei giovani intervistati, 2 su 3 sono attenti alla linea e prediligono cibi sani con meno grassi, zucchero e sale.
  • Circa l’80% dei ragazzi adolescenti, hanno dichiarato una particolare propensione verso l’attività fisica, esercizi che svolgono con regolarità.

Cibo e pandemia: problemi da risolvere

colazione
colazione (fonte Pixabay)

Lo studio ha ampiamente dimostrato come il cibo e la dieta mediterranea, abbiano assunto nuovamente un posto centrale nella vita dei giovani. Il connubio alimentazione sana e attività fisica, sembra essere un principio base tra le nuove generazioni. Di contro, ci sono ancora alcuni problemi da risolvere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta Mind: aiuta il corpo ma anche la mente. Di cosa si tratta? Scopriamolo

Circa il 25% dei giovani tende a saltare la colazione, pasto fondamentale da assumere tutti i giorni. Inoltre, se a tavola si tende a confrontarsi, lontana da essa è in aumento l’utilizzo di dispositivi tecnologici che aumentano i problemi di socialità dei giovani. Tali dati palesano due aspetti da risolvere concretamente.