Bere acqua di notte: non sottovalutare il bisogno. Occhio a questi sintomi

Bere acqua di notte fa bene o male? Mai sottovalutare i propri bisogni. Bisogna fare molta attenzione a questi sintomi.

acqua donna bere di notte
Bere acqua di notte – Foto da Pinterest

Quante volte vi sarà capitato di svegliarvi di notte con la gola secca, ma eravate troppo stanchi per alzarvi a prendere un sorso d’acqua?

Si tratta di sete notturna ed è un “disturbo” molto diffuso in gran parte della popolazione mondiale. E’ proprio come la normale sete giornaliera ed è un sintomo da non sottovalutare.

La sete notturna non è altro che un segnale che il nostro corpo ci sta mandando per farci capire che necessita di essere idratato.

Molto probabilmente durante il giorno non abbiamo bevuto abbastanza acqua oppure abbiamo mangiato qualche alimento estremamente salato poco prima di andare a dormire.

Altre volte invece la sete notturna potrebbe essere un segnale d’allarme che indica patologie ben più gravi ed è il motivo per cui, in presenza si sintomi costanti, non dovrebbe essere presa sotto gamba.

Perchè si vuole bere acqua di notte?

acqua bicchiere sete notturna
Bicchiere pieno d’acqua – Foto da Pexels

Nel caso si avesse voglia di bere acqua durante la notte, i motivi di questo bisogno notturno possono essere differenti. Nella maggior parte dei casi, come abbiamo accennato in precedenza, dipende da una scarsa idratazione giornaliera. Il problema è facilmente risolvibile ricordandosi di bere almeno 2 litri d’acqua durante la giornata.

Altre volte può dipendere dall’assunzione d’alcol prima di andare a dormire. Molto probabilmente se fate caso ai vostri bisogni dopo una serata alcolica, vi renderete conto che la stessa notte vi sveglierete per bere.

Ovviamente può anche dipendere da una situazione di eccessivo caldo. D’estate infatti è molto facile avere voglia di bere acqua durante la notte, poiché le temperature non si abbassano neanche durante la notte nei mesi più caldi.

Anche un allenamento eccessivo può portare alla sete notturna. Ciò può accadere se si è soliti allenarsi la sera, magari prima o dopo cena.

Durante l’allenamento infatti si perdono un sacco di sali minerali e anche bevendo degli integratori di sali minerali durante l’allenamento, non sempre questi vengono reintegrati nel giro di qualche ora.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Acqua e cetriolo: tutti la bevono, ma perchè? I benefici che non conoscevi

Può anche capitare che venga sete dopo aver mangiato alimenti salati come la pizza o la carne. Sono due tipologie di alimenti differenti, ma ugualmente salate. La grande quantità di sale richiederà inevitabilmente un apporto d’acqua durante le ore notturne.

Quando però la sete notturna diventa costante, molto probabilmente c’è qualcosa di più serio sotto. La sete notturna è infatti uno dei sintomi di alcune patologie importanti.

Una di queste è il diabete insipido nefrogenico. E’ un tipo di diabete in cui i reni producono molta urina a causa di una scarsa funzionalità dei buboli renali che non riescono a rispondere all’ormone antidiuretico.

L’ormone antidiuretico generalmente facilita il riassorbimento dell’acqua e limita la diuresi. Generalmente insieme alla sete si ha anche una frequente minzione.

Un’altra patologia legata a questo bisogno notturno è l’insufficienza renale cronica. Si tratta di un vero e proprio malfunzionamento dei reni. Dato questo mal funzionamento viene meno la funzione stessa dei reni, ovvero quella di fare da filtro, permettendo così di eliminare tossine e sostanze nocive dal nostro organismo. Idratarsi regolarmente aiuta a dormire, ma bere acqua di notte o prima di coricarsi può causare diversi risvegli notturni e impattare sulla salute. Bere acqua prima di dormire può avere diversi vantaggi: facilita la digestione, ci mantiene idratati e depura il nostro organismo

Il mancato funzionamento dei reni si traduce in un grande bisogno di bere e in una continua e costante necessità di andare in bagno per urinare.

Fa bene bere di notte?

donna acqua sete
Bere acqua fa bene – Foto da Pexels

Ma la domanda è: fa bene bere acqua durante la notte? Qualsiasi sia il motivo della sete notturna, assecondare i propri bisogni fa sempre bene, a qualsiasi ora del giorno o della notte essi sopraggiungano.

Certo il consiglio è sempre quello di bere molta acqua durante il giorno e bere almeno un bicchiere d’acqua poco prima di andare a dormire. In questo modo si eviterà di svegliarsi durante la notte.

Bevendo dell’acqua prima di andare a dormire di potrà contribuire al mantenimento dell’omeostasi, ovvero l’equilibro dei liquidi del nostro corpo, fatto al 70% di acqua.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Acqua: elisir di lunga vita. Quanta ne devi bere in base alla tua età

Una buona idratazione inoltre favorisce la digestione, agendo di conseguenza sulla qualità del sonno. Inoltre, bere molta acqua permette di disintossicare il nostro organismo dalle tossine presenti nel nostro corpo.

Alcuni studi hanno poi dimostrato gli effetti benefici dell’acqua prima di andare a dormire. Sembra infatti che aiuti ad accelerare il metabolismo, favorendo cosi la perdita di peso.

Questo avviene perchè il nostro corpo cerca di far raggiungere all’acqua la giusta temperatura, mettendosi in moto e bruciando calorie durante la notte.