Colon irritabile, gli alimenti da evitare nel modo più assoluto. Occhio, perchè fanno davvero male

Se soffri di colon irritabile devi stare attento a questi alimenti. Li devi evitare assolutamente, altrimenti potresti stare male.

disegno intestino rimedi colon
Disegno del colon irritabile – Foto da Pinterest

Se dopo determinati pasti iniziate a soffrire di forti mal di pancia e dolori spasmodici, molto probabilmente questi dolori possono essere legati alla sindrome dell’intestino irritabile, meglio nota come IBS.

Si tratta di un disturbo intestinale molto diffuso che porta a gonfiore addominale e a diarrea o stitichezza, spesso alternate tra loro.

Molto spesso questa sindrome è legata a fattori psicologici, come stati d’ansia o lunghi periodi di stress che sfociano poi in episodi di colite nervosa, dovuta alla sindrome dell’intestino irritabile.

Tuttavia, è possibile convivere con questa patologia, stando attenti all’alimentazione. Ci sono infatti alcuni alimenti che vanno eliminati e ridotti drasticamente, così da poter ridurre la frequenza degli attacchi da IBS.

Quali cibi evitare con il colon irritabile

cavolo pomodori colon irritabile
Verdure da evitare – Foto da Pixabay

Per poter guarire da IBS, la dieta è il primo passo, insieme a tutto ciò che consiglia il nostro medico. Sicuramente partire da un alimentazione corretta può aiutare molto chi soffre di IBS. E’ essenziale assumere cibi con una bassa fermentabilità ed evitare quelli contenenti lattosio e fruttosio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Il pranzo ti è rimasto sullo stomaco? Non disperare, devi solo rimediare. Il metodo immediato è questo

Il primo alimento da evitare è la cipolla, insieme a cavolfiore ed asparagi. Questa tipologia di verdure sono i maggiori responsabili del gonfiore addominale e vanno assolutamente eliminati dalla nostra dieta.

Da eliminare poi i latticini, o al massimo preferire i latticini senza lattosio. Il lattosio, infatti, stimola molto l’intestino, provocando spasmi ed attacchi di dissenteria.

Volendo si potrebbe optare anche per alimenti di origine vegetale come il latte di soia o di avena, molto meno grasso rispetto al latte senza lattosio.

Senza ombra di dubbio andranno evitati anche alimenti ricchi di caffeina, come il caffè e il tè. La caffeina, proprio come il lattosio, stimola la motilità intestinale, causando di conseguenza attacchi di dissenteria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Difendi il tuo intestino dall’inquinamento atmosferico: la soluzione green per un male crescente

Altro elemento che potrebbe dar fastidio a chi soffre di colon irritabile è il glutine. Anche se non si è celiaci è sempre meglio evitare l’assunzione costante di glutine poiché potrebbe irritare maggiormente il colon.