Terrazzo assolato e ventoso, puoi rimediare con queste piante efficienti e colorate

Se avete un terrazzo assolato e ventoso, potete rimediare con queste piante efficienti e colorate. La differenza sarà davvero incredibile.

Calendule
Calendule (pixabay-yganeshbabu)

Terrazzo assolato e ventoso? Non vi preoccupate con queste piante colorate e perfette non avrete più problemi.

Con la primavera-estate tutti vogliamo vedere i balconi pieni di fiori e colorati, quindi si cercano più piante possibili per riempirli.

Tuttavia bisogna ricercare le piante più adatte al proprio balcone, perciò serve fare un’analisi dell’esposizione del terrazzo. Per esempio se si ha uno spazio troppo esposto al vento serviranno piante specifiche.

Quali piante prediligere per un terrazzo ventoso e assolato

Iris
Iris (pixabay-pixel2013)

Per chi ha il terrazzo posizionato al sole serviranno piante che vogliono il sole pieno, ad esempio la Calendula officinalis che è originaria delle zone mediterranee ed è facile da coltivare. Ama il sole e non vuole il freddo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Siccità, i segreti riemersi dai fiumi in secca: reperti archeologici e tanto altro

La sua fioritura avviene in primavera e si mantiene anche fino a ottobre. I fiori sono di colore giallo, rosso e arancio. Le sue corolle si aprono la mattina e si chiudono la sera. Questi fiori tengono alla larga le zanzare. Abbiamo poi i tagetes che sono un altro tipo di fiori che vogliono sole pieno per una fioritura lunga.

Nei periodi freddi bisogna metterli a riparo. Per quanto riguarda l’annaffiatura, desiderano molta acqua ma alternata a periodi di siccità. Bisogna bagnarle solo quando il terreno è molto secco. I fiori sono gialli, arancioni e rossi.

C’è poi anche il limonium sinuatum che è perfetto da posizionare in un terrazzo esposto al sole e vento. Si seminano in primavere e in pochi settimane fioriscono. Hanno bisogno di un terreno ben drenato con la sabbia e anche le pietre e di un’esposizione soleggiata e non temono affatto periodi di siccità.

Non necessitano di cure particolari nè concimazione, hanno invece bisogno di poca acqua. I fiori sono di colore lilla. Anche l’iris reticulata è perfetta da coltivare in queste condizioni è una pianta a bulbo sviluppata in Europa e anche in Asia.

Le foglie che nascono da questa pianta sono sode e piene e a inizio primavera producono steli lunghi da cui poi sbocciano i fiori classici viola. Una volta passato il periodo di fioritura è possibile potare gli steli al livello del terreno.

Questa pianta ama il sole e sopporta il freddo. Per quanto riguarda l’annaffiatura basterà l’acqua piovana, ma nei periodi di siccità si può irrigare il terreno in modo regolare ma solo se è asciutto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Cani, come abbaiano nelle diverse lingue? Impariamo a conoscere il verso canino

I narcisi sono altre piante perfette da coltivare al sole, sono costituite da bulbi che in primavera sbocciano in fiori magnifici. Sono comunemente gialli o bianchi. Desiderano un’esposizione al sole di un paio di ore durante il giorno.

Sopportano il caldo ma anche le temperature più basse. Si dovrebbero annaffiare in primavera se non piove spesso, ma evitano i ristagni.

Infine anche i muscari sono piante bulbose perfette da coltivare in pieno sole. Sono facili da curare e il colore dei fiori è notoriamente blu. Necessitano però di un terreno ben drenato, bisogna annaffiarle spesso.