Acqua ossigenata in bagno, perché dovresti usarla sempre

L’acqua ossigenata in bagno si rivela molto utile, perché dovresti usarla sempre? Ci sono molti trucchetti che non conoscete.

Acqua ossigenata
Acqua ossigenata-foto instagram @madreperla_cleaningservice

L’acqua ossigenata si può rivelare molto utile sotto diversi punti di vista. Chiaramente il suo primario utilizzo è quello di disinfettare le ferite, ma può tornare utile anche in altri ambiti.

Possiede infatti un grande potere pulente che può essere sfruttato negli ambienti di casa.

In particolare parleremo del bagno che è tra le zone più sporche e soggette a cattiva igiene della casa. Tuttavia attenzione a due cose, la prima è che l’acqua ossigenata di cui si parla è quella a 10 volumi e secondo non può essere usata su marmo o pietra naturale.

Come usare l’acqua ossigenata in modo utile

Bagno
Bagno-foto pixabay banksy07

L’acqua ossigenata ha diverse proprietà e può quindi essere usata per diversi motivi. Tutti la conoscono come disinfettante per le ferite, ma in realtà ha molteplici funzioni tutte da scoprire. L’acqua ossigenata è composta da perossido di idrogeno che la rende disinfettante, ossidante e agente sbiancante. La sua composizione chimica è H2O2.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Alloro e bicarbonato in lavatrice, risultati fantastici con poco sforzo

Un altro modo d’utilizzo che non riguarda disinfettare ferite è quello di usare l’acqua ossigenata contro il calcare. Infatti quest’ultimo è un problema frequente che si manifesta in bagno per via della circolazione continua di acqua. Le macchie bianche sui sanitari o rubinetti sono davvero fastidiose. E in questo l’acqua ossigenata può davvero aiutare.

Basterà diluire 120 ml di acqua ossigenata in un litro di acqua e per un’efficacia maggiore si può aggiungere anche un cucchiaino di sapone di Marsiglia. La soluzione va poi versata su un panno in microfibra o anche su una spugna morbida e il calcare andrà via subito.

Quando poi il calcare si accumula, causa la comparsa di strisce gialle che sono una tipologia di sporco che si trova all’interno del wc. L’acqua ossigenata aiuta anche in questo. Bisognerà solamente mettere un cucchiaio di acqua ossigenata in 300 ml di acqua e unire poi un cucchiaino di bicarbonato di sodio e mescolare bene.

Si dovrà poi vaporizzare la soluzione sulla zona interessata del wc e lasciare agire per qualche ora. Successivamente si andrà a strofinare con uno scopino.

Se gli aloni rimangono, si può ripetere l’operazione fino a quando non saranno scomparsi del tutto.

Ma l’acqua ossigenata si rivela molto utile anche contro la muffa che si forma in bagno. Dovrete inumidire dei batuffoli d’ovatta o dischi di cotone con acqua ossigenata e poi poggiarli nelle zone interessate. Lasciare agire per 2 ore e poi rimuovere e strofinare delicatamente con una spazzolina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Acqua calda e miele, il mix naturale per benefici incredibili

Ma questo fantastico prodotto serve anche nel caso in cui bisogna sbiancare le ceramiche. Versare il prodotto su un panno in microfibra inumidito e poi strizzarlo. Passarlo successivamente su tutte le ceramiche e poi risciacquare.

Anche per i rubinetti si rivela molto utile. Infatti creando uno spray pulente a base di 120 ml di acqua ossigenata, 1 litro d’acqua, 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio e 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia otterrete una soluzione perfetta da mettere in un vaporizzatore e spruzzare poi sui rubinetti.