Pennelli per il trucco, contengono più batteri del wc: come pulirli con 80 cent

I pennelli per il trucco vengono utilizzati più volte e sono puliti di rado per questo contengono più batteri della tazza del wc.

Pennelli trucco
Trucco-foto pixabay dennisvondutch

Tutte le donne utilizzano i pennelli per il trucco è inevitabile quando bisogna preparare un make-up.

Tuttavia spesso non si puliscono con molta efficienza questi pennelli e si riutilizzano più volte.

Questo aspetto non è per nulla positivo, poiché li utilizziamo sul nostro viso che è delicato. Addirittura si è stimato che ci sono molti più batteri proprio sui pennelli da trucco che sul wc.

Come eliminare i batteri dai pennelli per il trucco

Pennelli
Pennelli-foto pixabay fotostrobi

I pennelli per il trucco sono tra gli strumenti più utilizzati dalle donne, servono per realizzare i make-up e quindi sono essenziali. Tuttavia non vengono puliti nel modo giusto il più delle volte e diventano quindi veri e propri covi di batteri. Esistono diversi modi per pulirli e mantenerli igenizzati. Questo è fondamentale perché li usiamo sul nostro volto ed è bene che siano privi di ogni batterio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Acqua calda e miele, il mix naturale per benefici incredibili

Questi strumenti andrebbero lavati in modo accurato periodicamente. Ma spesso molte persone si dimenticano di farlo. Inoltre i pennelli sporchi favoriscono la comparsa di brufoli e punti neri. E i batteri rimangono nella pelle intaccando la normale produzione di sebo.

Possono anche causare irritazioni molto serie. Bisognerebbe lavarli senza dubbio, almeno una volta a settimana specialmente quelli che si usano per i blush e fondotinta.

Quelli che si usano invece per gli ombretti, andrebbero lavati ogni volta che si utilizzano perché entrano in stretto contatto con gli occhi che sono molto delicati.

Alcuni studi recenti hanno concluso che i batteri presenti sui pennelli da trucco sono maggiori rispetto a quelli presenti sul wc di casa. Proliferano velocemente in quell’ambiente. Sono stati registrati 500 tipi di funghi nei pennelli per il fard e 100 tipi di batteri diversi.

Allora come si puliscono i pennelli? Intanto gli strumenti devono essere igenizzati a integri. Si dovranno bagnare con l’acqua e successivamente puliti con il sapone liquido. Va bene quello per le mani o il bagnoschiuma, si trova in commercio a soli 80 cent. Le setole vanno massaggiare bene con le dita e bisogna far uscire lo sporco il più possibile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Bagno sempre profumato con una foglia di alloro: utilizzala in questo modo

Lo sporco colerà la schiuma del sapone e verrà quindi intrappolato. A questo punto quindi si sciacqua tutto con acqua calda e si strizza in modo delicato per rimuovere l’acqua in eccesso. Prima di poter riutilizzare il pennello però bisogna aspettare ci si asciughi del tutto. Questo passaggio è fondamentale per evitare che si formino muffe. Non bisogna usare il phon perché potrebbero rovinare le setole. Stessa cosa vale per i caloriferi.