Italia in fiamme, situazione catastrofica: zone verdi completamente distrutte

Per ripristinare le zone verdi distrutte dagli incendi che stanno divampando in tutta Italia, ci vorranno 15 anni. 

Incendio
Incendio-foto pixabay geralt

L’Italia sta subendo grossi incendi in questo periodo, a causa delle temperature anomale di queste ultime settimane. Sono tante le zone verdi completamente distrutte dalla fiamme. Arriva una stima davvero preoccupante, ci vorranno 15 anni circa per poter ripristinare le zone verdi devastate. Dall’inizio del 2022 si è registrato il 170% in più degli incendi rispetto alla media.

Il clima bollente e siccitoso ha favorito l’insorgenza di incendi lungo i boschi e le campagne. I danni sono stati moltissimi all’economia, al turismo e al lavoro. Gli incendi sono divampati specialmente dalla Maremma toscana al Carso friuliano, e dalla Basilicata alla Sicilia, poi dal Lazio alla Puglia.

I danni causati dagli incendi sono gravi

Incendio
Incendio-foto pixabay pinterstudio

La Coldiretti ha rivelato che per ripristinare le zone verdi distrutte dagli incendi ci vorranno 15 anni. Ci sono danni da oltre diecimila euro all’ettaro tra spese immediate per lo spegnimento del fuoco e quelle a lungo termine per la ricostruzione dei sistemi ambientali ed economici delle aree distrutte. Oltre alle temperature altissime, superiori ai 0,76 gradi rispetto alla media c’è anche una generale disattenzione da parte delle persone che involontariamente o anche volontariamente danno vita a incendi. Inoltre la mancanza di piogge favorisce gli incendi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Basilico, se hai un rametto NON BUTTARLO: scopri cosa puoi farci

Evitare gli incendi è possibile, basta seguire una serie di regole specifiche. Ossia evitare di accendere fuochi nelle aree boscate ma anche in quelle coltivate o nei pressi di esse. Nelle zone dove invece è consentito accendere fiamma per barbecue, bisogna monitorare costantemente la situazione. Prima di andare via è sempre bene controllare che il fuoco sia totalmente spento e le braci fredde.

Non bisogna poi mai gettare mozziconi o fiammiferi accesi dall’auto. Controllare poi che la marmitta della vettura non entri in contatto con l’erba secca che potrebbe prendere fuoco. Non abbandonare mai i rifiuti nelle zone boscate o anche in prossimità. Non bisogna poi mai e poi mai gettare contenitori sotto pressione, perché con le temperature alte potrebbero anche esplodere o incendiarsi facilmente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Jackfruit, si può coltivare in Italia? Scopriamo tutte le curiosità su questa pianta

Se doveste vedere un incendio, evitate di prendere iniziative di alcun genere. Mantenersi a favore di vento evitando di avvicinarsi alle fiamme e informare immediatamente le autorità. Seguendo queste semplici indicazioni potreste essere d’aiuto e potreste salvarvi in caso di incendi vicini a voi.