Manutenzione del condizionatore: perché è importane pulire i filtri

Pulire il condizionatore in modo semplice e facile per spendere meno e avere un risultato ottimo. 

Condizionatore
Condizionatore-foto pixabay sprinter_lucio

I condizionatori andrebbero puliti spesso in modo da far circolare aria pulita, questo è fondamentale per la nostra salute. Con il caldo il condizionatore è sicuramente molto usato perché aiuta a rinfrescare la casa. Tuttavia per farlo funzionare bene deve essere pulito dopo un certo periodo di utilizzo. Vediamo allora come fare per pulire il condizionatore.

Non è un’impresa complicata quella di pulire il condizionatore e i filtri, tutti lo possono fare. Tuttavia prima di procedere è bene avere delle informazioni sui propri condizionatori, poiché non tutti sono uguali. Ognuno ha un funzionamento differente e quindi alcune procedure di pulizia potrebbero non adattarsi ad a modelli diversi.

Come pulire il condizionatore in modo efficace

Condizionatore
Condizionatore-foto pixabay peterweideman

Per riuscire a pulire il condizionatore bene, bisogna seguire una serie di passaggi fondamentali. In anzi tutto è necessario spegnere l’aria condizionata e scollegare l’apparecchio dalla presa o dall’interruttore nel quadro elettrico. Successivamente bisognerà identificare il luogo in cui si trovano i filtri dell’aria condizionata, di solito sono al di sopra della griglia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Siccità, risparmiare sull’acqua è possibile: tutti i trucchi più efficaci

Dovrete aprire il vano, per farlo potrete sbloccare la porta e tirarla fino a quando non si sente un suono di chiusura. In alcuni modelli potrebbe essere necessario allentare le viti. Rimuovere quindi il filtro con cura fino a che la polvere non si diffonde. Alcuni filtri sono riutilizzabili quindi basterà pulirli con un aspirapolvere o con una spazzola. In alcuni casi si possono passare sotto la doccia.

La polvere si può eliminare con un panno umido. Una volta terminata la pulizia si dovrà far asciugare tutto il filtro dell’aria. Si rimetterà poi a posto nel dispositivo con cura e poi si potrà collegare l’aria condizionata alla rete e ricollegare l’interruttore del quadro elettrico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Acqua della piscina, è possibile riciclarla: ti spieghiamo come

Per mantenere una manutenzione efficiente, potete anche annotarvi l’ultima pulizia fatta. Il condizionatore esterno poi è meglio pulirlo nei mesi precedenti all’estate. La pulizia dei filtri dell’aria dovrebbe essere fatta in modo frequente ogni due settimane circa. Potete comunque capire se il vostro condizionatore necessita di una pulizia facilmente, infatti quando l’aria è accesa ma le stanze sono troppo calde vuol dire che l’apparecchio deve essere pulito.