Farina senza glifosato, è questa l’unica in commercio e costa 50 centesimi

La farina migliore in commercio senza pesticidi costa solamente 50 centesimi ed è anche l’unica senza glifosato. 

Farina
Farina-foto pixabay Bru-no

In cucina non può mancare la farina, si tratta di un ingrediente cardine per moltissime ricette. Ma siete sicuri di usare la giusta farina? La migliore senza pesticidi? In base ad una ricerca possiamo dirvi con certezza qual’è la farina migliore in circolazione. Ne esistono vari tipi, la 00, quella di mais e tante altre.

Tuttavia molte farine sono piene di glifosato che è un erbicida molto diffuso in agricoltura che ha una minore tossicità.

I pesticidi presenti nella farina sono un argomento molto dibattuto di recente. Sono regolamentati da leggi precise che stabiliscono dose e tempo di somministrazione. In ogni caso è meglio preferire le farine con meno glifosato. Scopriamo allora quali sono le farine 00 migliori in commercio che non contengono glifosato.

Le farine 00 migliori in commercio

Farina
Farina-foto pixabay kaboompics

Al primo posto tra le farine migliori in commercio c’è quella della Conad che viene chiamata Verso Natura Bio. Si tratta di una farina di grano tenero biologica al 100% e prodotta in Italia. Questo prodotto sembra ottimo. C’è poi la farina Garofalo Tutto il buono della farine e al terzo posto Tre Mulini farina 00 di grano tenero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Latte di mandorla: realizzalo efficacemente a casa tua, è facile!

Quando si va al supermercato bisognerebbe guardare bene le etichette per capire quali sono le farine migliore. Ci sono davvero molti tipi e per i salutisti per esempio una valida alternativa alla Farina 00 classica sono le farine biologiche.

Vengono chiamate così perché provengono da grano coltivato secondo il metodo biologico, ossia senza la presenza di sostanze chimiche come i fertilizzanti, OGM e concimi.

La produzione e tutta la filiera devono attenersi a regole precise sulla coltivazione e la produzione delle farine. Le aziende agricole biologiche ottengono una certificazione biologica seguendo rigidi protocolli e vengono continuamente controllate da organismi terzi che possono garantire che il cibo sia sano e naturale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Artemisia, la madre di tutte le erbe. Così era chiamata nel Medioevo per i suoi poteri curativi

La farina biologica risulta più aromatica e ricca di nutrienti rispetto alla farina classica. Ci sono poi molte farine derivate da cereali che sono ritenute salutari. Per esempio la farina d’avena che è molto proteica e viene usata in alcune diete iperproteiche per creare pietanze diverse.

C’è poi anche la farina di segale che viene utilizzata per fare il pane nero integrale. Ci sono poi farine derivate dai legumi. Quindi per evitare i pesticidi l’unico modo è acquistando farina biologica. Questo non vuol dire affatto che la farina classica sia dannosa ma che semplicemente ci sono prodotti più salutari da usare in cucina.