Fertilizzante naturale, basta una carota ed il gioco è fatto: tutti gli step da seguire

Per creare un fertilizzante naturale efficace vi basta avere a portata di mano una carota. Dona molte proprietà naturali. 

Terriccio
Terriccio-foto pixabay jing

Chi ama prendersi cura delle piante deve sempre cercare soluzioni efficaci e alternative per rendere le proprie piante rigogliose e vitali. Per avere un balcone o giardino in salute bisogna sicuramente prendersene cura al meglio. Il fertilizzante è ciò che aiuta maggiormente le piante a crescere, fornisce loro il nutrimento di cui necessitano.

Il terriccio è altrettanto importante per lo sviluppo della pianta. Usare prodotto chimici è sconsigliato per molti motivi e sono sempre più le persone che preferiscono un metodo naturale e sostenibile. Si possono facilmente realizzare dei fertilizzanti bio. Per creare uno dei migliori fertilizzanti che ci sia, basta avere una carota e dell’acqua.

Come realizzare un fertilizzante con una carota e l’acqua

Pianta
Pianta-foto pixabay softhunterdevil

La carota si rivela un ingrediente davvero utile per realizzare un ottimo fertilizzante. Bisognerà semplicemente tagliare tutto a rondelle spesse e poi porre le fette dentro ad una casseruola. Successivamente si versa un litro d’acqua e si attendono 24 ore in modo che il liquido assorba tutte le proprietà nutritive della carota.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Piante grasse: arreda il tuo balcone con queste 10 specie, sono ultra resistenti!

Una volta trascorso il tempo necessario si filtrano i pezzi usando un imbuto e l’acqua ottenuta si usa per annaffiare le piante. L’effetto benefico è garantito, la fioritura risulterà possente e meravigliosa. La carota non è l’unico fertilizzante naturale che possiamo usare. Ce ne sono tanti altri, come ad esempio le bucce di banana, il lievito di birra, i fondi di caffè, alghe, vino rosso e anche macerato di ortica.

Sono davvero moltissimi gli elementi che ci fornisce la natura per prenderci cura del nostro giardino o balcone, senza dover ricorrere a pesticidi e fertilizzanti chimici che inquinano e rendono meno naturali i frutti delle nostre piante. Optare per una soluzione naturale è sempre la scelta migliore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Fiore gigante: l’assurda scoperta lascia biologi e botanici a bocca aperta

Fertilizzare il proprio orto o giardino vuol dire migliorare la capacità vegetativa e produttiva delle piante. Ciò significa che le fioriture saranno più numerose e i raccolti più abbondanti. Sicuramente il miglior fertilizzante naturale è il letame ben maturo seguito dal compost. I fertilizzanti naturali poi si preparano in pochissimo tempo, provate a realizzarli non ve ne pentirete.