Ondate di calore, come proteggere i nostri amici a quattro zampe

Le ondate di calore di questo periodo non sono pesanti sono per noi ma anche per i nostri amici pelosi. 

Cane
Cane-foto pixabay sevenpixx

Se noi soffriamo il caldo in questi giorni, cosa dovrebbero dire i nostri animali con il loro pelo lungo. A causa del riscaldamento globale le temperature stanno raggiungendo livelli davvero anomali. Il caldo è insopportabile, ha raggiunte gradi da record in tutto il mondo. In Europa stiamo toccando i 40° da qualche giorno, sembra di vivere all’inferno.

Non tutti per altro hanno l’aria condizionata e questo rende tutto ancora più insopportabile. Per tutelare noi stessi e anche i nostri animali che appaiono sofferenti quanto noi, vediamo cosa possiamo fare. Gli animali hanno reazioni simili a noi quando hanno molto caldo, quindi basterà osservarli per capire se stanno soffrendo troppo il caldo.

Come aiutare i nostri animali a superare il caldo

Ucellino
Uccellino-foto pixabay JILLWELLINGTON

Osservare i nostri animali in questo periodo è importante, per capire se danno segnali strani a causa del caldo. Normalmente hanno un comportamento simile al nostro quando hanno caldo. Appaiono confusi, agitati, irrequieti, stanchi e in casi più gravi possono anche vomitare e avere diarrea. Il cervello comanda le nostre reazioni e quelle dei nostri animali, al calore fisico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Aria condizionata, può essere usata per annaffiare? Tutti i miti da sfatare

Se i sintomi sembrano gravi e gli animali presentano anche convulsioni, è il caso di rivolgersi ad un veterinario. Gli animali, come noi sudano o ansimano per ridurre la temperatura corporea questo però può condurre ad una disidratazione anche veloce. Pertanto è fondamentale che all’animale non manchi mai l’acqua, sarebbe meglio distribuire più ciotole in giro per casa e riempirle di tanto in tanto con acqua fresca.

È sempre bene avere una riserva di acqua per gli animali di ogni specie, anche criceti e conigli. Ci sono anche tanti altri animali che soffrono il caldo e che hanno bisogno di voi, sono quelli selvatici come i ricci e gli uccelli per esempio. Lasciate loro una ciotola d’acqua in giardino. Per gli uccelli potete mettere una roccia in mezzo a un vaschetta d’acqua così che si possano rinfrescare.

Durante un’ondata di calore è vietato lasciare gli animali sotto il sole. Se il vostro animale non può entrare in casa allora dovete assicurarvi che all’esterno abbia una zona d’ombra dove poter riposare. Avere una piccola piscina per bambini potrebbe essere un ottimo modo di rinfrescare i vostri animaletti. Se avete animaletti piccoli che tenete in gabbia metteteli in casa al fresco.

Potreste anche posizionare dei ventilatori in casa, oppure dell’acqua ghiacciata dentro le gabbie. Se invece avete intenzione di lasciare il vostro animale in auto, intanto è fortemente sconsigliato, ma se dovesse essere un’urgenza per pochi minuti è di estrema importanze abbassare il finestrino. Bisogna tenere conto che gli animali sono più suscettibili di noi al calore e la temperatura in auto può raggiungere in poco tempo livelli letali. Perciò bisogna evitare di lasciare gli animali chiusi all’interno.

Il cemento diventa bollente con il caldo, i vostri amichetti a quattro zampe potrebbero bruciarsi quindi controllare che non sia tanto caldo il pavimento. Esistono stivaletti apposta per cani in modo da proteggere le loro zampe mentre passeggiano. Altrimenti portateli in giro quando fa più fresco, la mattina presto o la sera.

Se volete rinfrescare l’animale bagnategli le zampe con l’acqua, starà meglio. Non bisogna poi radere gli animali fino alla pelle, nonostante si possa pensare che sia per loro una cosa positiva in realtà li espone alle scottature. Si può anche mettere della crema solare sul naso e orecchie dei nostri amici pelosi, specialmente se sono rosa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Italia in fiamme, situazione catastrofica: zone verdi completamente distrutte

Alcune razze come i carlini e i persiani hanno difficoltà ad ansimare quindi andrebbero messi vicino all’aria condizionata. Non bisogna dimenticarsi poi dei pesci che potrebbero rischiare con il calore dell’acqua causato dalle alte temperature. Si possono tenere al fresco cambiando la loro acqua per il 20% spesso. Oppure mettendo un pacchetto di ghiaccio sigillato in un sacchetto.