Onde di calore, la situazione è fuori controllo: elevato il tasso di mortalità

Le ondate di calore di questo periodo colpiscono non solo l’aria ma anche l’acqua dei mari e oceani. 

Mare
Mare-foto pixabay joakant

La crisi climatica è sempre più evidente, questa estate le ondate di calore hanno colpito non solo l’aria ma anche i mari e oceani. Questo ha effetti disastrosi sugli ecosistemi marini. Tra il 2015 e il 2019 una serie di ondate di calore marino nel Mediterraneo ha causato eventi di mortalità di massa in 50 specie diverse, dai coralli ai pesci ma anche spugne e macroalghe.

La causa di tutto questo è la crisi climatica, la relazione tra l’incidenza degli eventi di massa e le ondate di calore di massa è significativa. Negli scorsi 5 anni sono aumentate le ondate di calore interessando il 90% della superficie del Mediterraneo. Le temperature raggiunto sono state superiori ai 26 gradi.

Le ondate di calore sono una minaccia per il futuro

Mare
Mare-foto pixabay ana_j

Le conseguenze delle ondate di calore saranno moltissime nel futuro. Già al momento stiamo vivendo alcuni effetti negativi sull’ecosistema mediterraneo. C’è una generale accelerazione degli impatti ecologici associati ai cambiamenti climatici e questo indica una minaccia per la nostra salute e quella del pianeta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Uva da tavola, tutte le varietà che puoi assaggiare durante questo periodo

È molto preoccupante sopratutto l’interazione tra il riscaldamento e la presenza di nuovi patogeni negli ambienti marini con effetti poco conosciuti. Tutta la situazione del riscaldamento globale sta sfuggendo completamente di mano.

I primi fenomeni terribili si stanno verificano ormai da tempo, come una temperatura troppo calda in inverno, l’innalzamento dei mari dovuto anche allo scioglimento di iceberg e ghiacciai. Incendi gravissimi che hanno messo a rischio molti animali e la natura.

Inoltre il caldo di questa estate oltre che a causare evidenti problemi all’ecosistema, mette a rischio anche la salute delle persone. Il caldo infatti uccide, in Italia la mortalità è a +21% per le alte temperature. È importante infatti prendere precauzioni in questo periodo, bevendo molta acqua ed evitando di esporsi al sole nelle ore più calde.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Caviale sostenibile, al mondo esiste ed il migliore è quello italiano

Mai come ora è fondamentale tutelare la biodiversità degli ecosistemi costieri come le praterie di Posidonia oceanica o il coralligeno che sono gli habitat più emblematici del Mediterraneo. Dobbiamo comprendere che ogni effetto sull’ambiente marino e quello di terra ha inevitabilmente un effetto anche su di noi.