Ecosistema, c’è un grosso problema con l’acqua dolce

L’umanità sta vivendo un grosso problema di acqua, questo riguarda specialmente l’ecosistema dell’acqua dolce. 

Ghiacciai
Ghiacciai-foto pixabay makabera

Con la crisi idrica dovuta alla siccità, l’acqua potabile risulta solamente per l’1,5 %. La domanda è elevata ma l’offerta cala sempre di più. Le notizie recenti sulla siccità non danno affatto conforto. In vari paesi la mancanza dell’acqua è una minaccia molto grave all’agricoltura.

Le autorità hanno persino bombardato le nuvole per innescare la pioggia, ma la situazione è davvero difficile. Non è l’acqua in se a mancare, ma è quella potabile che non c’è. Quella che permette a 100 mila specie di sopravvivere tra cui la nostra, quella degli animali e delle piante. L’acqua di questo tipo, ricopre solo il 3% di tutta quella presente sulla Terra.

L’acqua viene a mancare sempre di più, è allarme

Deforestazione
Deforestazione-foto pixabay hans

L’acqua di cui abbiamo bisogno per sopravvivere rappresenta il 3% in tutto il mondo, ma in realtà solo l’1,5% di questa acqua è liquida, ossia disponibile per essere bevuta. Il resto di questa acqua è ghiaccio chiudo nei poli e sulle montagne più alte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Fiori strani presenti al mondo: sono 5 e ti lasceranno senza parole

L’acqua dolce nasce come vapore, come acqua evaporata dalla superficie di mari e laghi. Il vapore poi sale in cielo perdendo i sali e le materie contaminanti ripulendosi. Successivamente si trasforma in nuvole e torna giù in forma di acqua piovana potabile.

Questa acqua si raccoglie poi in nevai, ruscelli e torrenti. Ed entra nel suolo per il 50% in modo da scorrere fra le rocce sotterranee. In questo modo forma la falsa acquifera, la cui superficie superiore viene chiamata freatica. Da questo punto l’uomo scava per poter estrarre l’acqua e portarla in casa tramite gli acquedotti.

Perciò tutto dipende dagli ecosistemi d’acqua dolce che rendono tutto questo possibile e ci permettono di vivere. Da milioni di anni questi ecosistemi però stanno subendo numerosi cambiamenti, nel tempo sono cambiate drasticamente le temperatura, la quantità di pioggia, le popolazioni animali e le piante da nutrire.

Siamo ad un punto difficile, se anche solo un elemento dell’ecosistema varia troppo, l’equilibrio dell’intero sistema si rompe. Negli ultimi anni i segnali di pericolo sono aumentati, specialmente in questo 2022 con le sue temperature fuori dalla norma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Siccità, compaiono impronte di dinosauro: lo spettacolo è incredibile

Il problema è che l’uso eccessivo dell’acqua per le industrie, gli allevamenti e poi gli sprechi e l’inquinamento delle folde oltre che la deforestazione sono tutte le cause della distruzione di questi ecosistemi che ci consentono di sopravvivere.