Siccità, compaiono impronte di dinosauro: lo spettacolo è incredibile

La siccità ha raggiunto livelli estremi, sono state rinvenute addirittura delle impronte di dinosauri di 100 milioni di anni fa. 

Impronte dinosauro
Impronte dinosauro-foto instagram @the_dinnerplate

In un fiume prosciugato a causa della siccità sono state ritrovare delle impronte di dinosauro di 100 milioni di anni fa. Il ritrovamento è avvenuto nel Texas, nel fiume Paluxy e le tracce appartenevano all’esemplare Acrocanthosaurus.

I cambiamenti climatici stanno innescando una serie di eventi a ruota che ci riportano indietro nel tempo. In questo caso ci hanno riportato all’era dei dinosauri. La siccità che abbiamo visto in questi mesi ha fatto emergere una serie di oggetti dimenticati da migliaia di anni come navi affondate, statue, resti di ogni tipo di cose rimaste nascoste dai fiumi e laghi. Questa volta la scoperta ci ha lasciato senza parole.

Sono state ritrovate impronte di dinosauro

Dinosaur Valley State park
Dinosaur Valley-foto instagram @huffpost

In Texas grazie alla siccità che ha prosciugato del tutto il fiume Paluxy, sono state ritrovare delle impronte di un dinosauro. Ci hanno raccontato il sentiero percorso da queste creature immense che ci hanno sempre affascinato per la storia che si portano dietro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Batterie al litio, saranno un ricordo: è il momento dello zolfo e dell’alluminio

Le impronte ritrovate appartengono sopratutto all’esemplare Acrocanthosaurus che era un teropode alto 4,5 metri con un peso di 7 tonnellate. Questa creatura ha abitato la terra 113 milioni di anni fa, sembra assurdo ma è così. A quanto pare le sue impronte hanno resistito per tutti questi secoli celate dal fiume.

Il fiume Pluxy risulta quasi del tutto prosciugato nella maggior parte della Dinosaur Valley State Park a Glen Rose. Tuttavia le impronte potrebbero essere seppellite nuovamente da una forte pioggia prevista a breve.

Il Dinosaur Valley State Park fu acquistato nel 1968 da privati per renderlo un Parco Nazionale visitabile al pubblico. È caratterizzato da pietra molto particolare risalenti al periodo Cretaceo. Solo quest’anno grazie alla siccità sono stata rinvenute le impronte di dinosauro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Pesce scoiattolo arriva in Italia: gli avvistamenti tolgono ogni dubbio

Sono state individuate anche le impronte del Sauroposeidon che era una creatura dal peso di 48 tonnellate. Secondo gli esperti, le impronte si trovavano vicine perché l’Acrocanthosaurus stava predando il Sauroposeidon.