Un tesoro inestimabile, il ritrovamento record che lascia tutti senza parole

È stato trovato un tesoro nascosto sottoterra nel cantiere di un’autostrada. Si tratta di un’anomalia per la regione del ritrovamento. 

Tesoro Romania
Bracciale spirale-foto instagram @draganchristian

Sotto al cantiere di un’autostrada è stato scoperto un tesoro. Spesso gli archeologi trovano resti, tombe, e oggetti che giaciono sotto terra da migliaia di anni e che ci aiutano a conoscere il passato dei nostri predecessori.

In questo caso il ritrovamento è avvenuto in Romania a Oradea, dove è stato scoperto un tesoro inestimabile in uno dei cantiere scavati per collegare la città all’autostrada A3. Gli operai mentre stavano lavorando si sono accorti della presenza di una tomba preistorica con un tesoro all’interno. Una scoperta molto simili è avvenuta in Slovacchia sotto ad un asilo nido.

In Romania hanno scoperto una tomba con un tesoro

Bracciali oro tesoro
BraccialiBracciali oro-foto instagram @zmejovina

Alcuni operai hanno rinvenuto una tomba con un tesoro inestimabile sotto all’autostrada in Romania. Al momento un team di archeologici romeni e ungheresi sta studiando la tomba. Sono già stati individuati 169 anelli d’oro, alcuni servivano ad adornare i capelli della defunta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Giardino mediterraneo: lo spazio verde perfetto per la tua casa in città

Poi è stato trovato un bracciale di rame a spirale con 800 perline di madreperla. Secondo i primi studi la tomba apparteneva ad una donna nobile. Solamente una piccola parte del tesoro è stato esposto al pubblico e ai giornalisti per ora.

Gran parte del tesoro è stato mandato in laboratorio per una datazione al carbonio-14. Verranno poi condotti dei test di campionamento del DNA e ance altri studi antropologici. Gli anelli d’oro rinvenuti pesano circa 200 grammi e sono fatti di oro alluvionale ottenuto dalla sabbia tramite lavaggio. All’epoca preistorica lo forgiavano così.

Secondo un comunicato rilasciato dal museo Tarri Criurilor, la donna ritrovata apparterrebbe alla cultura Tiszapolgar che ha vissuto nel 4500 e 4000 a.C. Il periodo nello specifico è quello eneolitico, ossia quello della transizione tra l’età della pietra e quella del bronzo.

Questa popolazione viveva nelle pianure ungheresi e anche al confine tra Serbia e Romania ma anche fino alla Transilvania e a sud di Leopoli in Ucraina. Non si sa molto di questa cultura, ma una cosa nota è che queste persone avevano l’usanza di seppellire gli uomini con le loro armi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Siccità, compaiono impronte di dinosauro: lo spettacolo è incredibile

Secondo la quantità di oro trovato nella tomba, questa donna doveva essere molto importante per la sua tribù. Si tratta infatti della scoperta più sorprendente proprio per la ricchezza presente all’interno di questa tomba.