Falena gigante, il ritrovamento record: mai visto un insetto simile

È stato trovato un esemplare di falena grandissimo. Così non era mai stato avvistato è davvero impressionante. 

Falena cobra
Falena cobra-foto instagram @fixloud

Un esemplare enorme di falena è stato scoperto, appartiene alla specie chiamata Atticus Atlas e ha un’apertura alare davvero incredibile. Le autorità hanno chiesto alle persone di segnalare ogni singolo avvistamento di questa creatura.

La natura ci sorprende sempre facendoci scoprire nuove specie e creature incredibili. Questa volta è stato scoperto un esemplare di una specie che già conosciamo, ma che così non si era mai visto. Ha dei colori particolari, un adattamento al cambiamento del suo habitat curioso e dimensioni mai viste.

Scoperta una falena da record

Falena
Falena-foto instagram @earyhguardian85

Negli Stati Uniti è stata scoperta una falena dalle dimensioni record. Ad avvistare l’esemplare è stato un professore dell’Università di Washington che è rimasto impressionato dalle dimensioni della creatura. L’ha subito segnalata alle autorità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Carenza idrica, le larve puliscono l’acqua inquinata: la grande scoperta

In seguito il Dipartimento dell’Agricoltura ha confermato l’avvistamento della falena. A quanto pare questa falena ha un’apertura alare di 25,4 centimetri che è un record per questa specie. Si tratta di una falena cobra o atlante ed è la prima volta che viene avvistata negli Stati Uniti.

Le dimensioni di questo esemplare hanno lasciato tutti a bocca aperta. Le autorità hanno chiesto aiuto ai cittadini per segnalare eventuali altri esemplari in modo da capire quanti sono. Queste falene non minacciano la sicurezza pubblica, sono innocue.

Questo animali di solito vive nelle foreste tropicali, pertanto è curioso trovarlo negli Stati Uniti. Non è chiaro che possano sopravvivere in un clima come quello di Washington. Sono molto lontani dal loro habitat in Malaysia e Thailandia.

Il motivo per cui viene chiamata falena cobra è perché il disegno sulle sue ali assomiglia alla pelle di un serpente. La vita di queste falene è breve, durano pochi giorni di cui uno è dedicato interamente all’accoppiamento da cui poi possono nascere fino a 200 uova.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Puntura di insetto, i rimedi estremamente utili per calmare il prurito

Le falene non si nutrono ma consumano le riserve che hanno immagazzinato quando erano larve. Quelle lunghe hanno la vita dei bruchi, durano 90 giorni, 12 passati nell’uovo e 60 chiusi nella crisalide da cui uscirà poi la farfalla. La seta del bozzolo viene usata nel campo tessile è molto resistente.