Corona di alloro, per quale motivo è il simbolo dei laureati

Quando avviene la cerimonia di laurea, tutti i neolaureati in Italia indossano la corona di alloro. Ma qual’è il significato. 

Corona alloro significato
Corona alloro-foto pinterest evafioriepiante

La cerimonia di laurea in Italia è caratterizzata dalla classica ghirlanda di foglie di alloro, che si pone sul capo del neolaureato. Sin dai tempi antichi la corona di alloro ha simboleggiato vittoria e saggezza. In passato a portare questo ornamento erano dotti e poeti.

Venivano incoronati con questa ghirlanda generali vittoriosi oppure grandi poeti. E oggi si usa per celebrare i neolaureati. Di solito questa corona si può acquistare da qualsiasi fioraio, ma eventualmente si può anche preparare a casa.

Che significato ha la corona di alloro

Simbolo corona alloro laurea
Corona alloro-foto pinterest evafioriepiante

In passato la corona di alloro veniva donata a poeti, dotti e generali vittoriosi. Il simbolo di queste foglie era di successo, vittoria e saggezza. Oggi si utilizza per i neolaureati in modo da celebrare il loro successo e la loro sapienza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Mazzi di fiore che regalano emozioni, è questo secondo gli esperti

Anche l’Imperatore romano la indossò come simbolo di gloria e trionfo. E veniva usata anche per adornare il capo degli atleti. Era in passato anche attributo alla dea Vittoria che veniva spesso rappresentata nell’atto di reggere o porgere un serto d’alloro.

Vediamo come realizzare dunque una corona di alloro fai da te. Tutto ciò che vi occorre sono delle liane di edera, nastro guttaperca verde, cesoie, rametti di alloro, rametti di wax flower, 5 fiori di lisicanthus bianchi, bacche nere di viburno e bacche rosse di biancospino.

Come prima cosa, pulire la liana d’edera da tutte le foglie e poi prendere come riferimento la circonferenza della propria testa o comunque considerare tra i 50-55 cm. Creare poi con la liana un cerchio di 50-55 cm e sovrapporre le estremità per 10 cm per poter dare stabilità e unirle poi con un pezzo di nastro di guttaperca. Una volta che si sarà creata una base circolare e fissata la chiusura, occorre tagliare l’esubero di stelo di edera.

Recidere poi gli steli dei fiori, dei rami e delle bacche alla lunghezza di 5-6 cm. Appoggiare poi uno alla volta i rametti di alloro al cerchio di edera e fissarli poi alla base con un giro di nastro. Inserire poi tutti gli elementi con regolarità, quindi dopo l’alloro mettere le bacche rosse d biancospino che dovranno nascondere la parte inferiore del rametto di alloro e legarle alla base di edera con un pezzo di nastro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>La Regina Elisabetta e l’elisir di lunga vita: ne beveva una tazza ogni giorno

Dopo aver poi inserito altri rami di alloro, alternare rametti di bacche di viburno, wax flower e bacche rosse, seguendo la stessa direzione a spiga delle foglie. Aggiungere poi i fiori di Lisianthus in modo simmetrico alla distanza di 10 cm l’uno dall’altro. Poi controllare che il lavoro sia uniforme e che le foglie di alloro sporgano verso l’esterno e verso l’interno. Concludere poi con rametti di alloro e bacche rosse dove ci sono dei vuoti.