Gerani pendenti, come si curano per ottenere la fioritura a cascata

Curate in questo modo i vostri gerani pendenti per ottenere una fioritura a cascata perfetta, vedrete che risultati. 

Gerani sospesi come coltivarli
Gerani-foto pixabay

I gerani in vasi sospesi sono posizionati spesso tramite dei supporti superiori dei portici o anche appesi in giardino. In questo modo i fiori e le foglie crescono pendenti lateralmente e danno alla pianta un aspetto bellissimo di una cascata di fiori e foglie.

Tuttavia ci sono una serie di regole da rispettare per curare al meglio i gerani in questi vasi così particolari. Scopriamo dunque come coltivare i gerani per fioriture a cascata nel modo giusto. Il risultato vi lascerà senza parole.

Come coltivare i gerani pendenti

Gerani coltivazione
Gerani-foto pixabay couleur

I gerani sono piante erbacee che si riconoscono per le foglie lobate e per i fiori a cinque petali. La maggior parte di questi fiori sono annuali ma ci sono varianti che sono perenni. I fiori colorati dei gerani aggiungono colore alla casa e al giardino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Ourisia, come coltivare le erbacce perenni da fiori: non ne potrai fare a meno

Ma non tutte le varietà di geranio sono adatte ad essere coltivate in vasi sospesi, il geranio edera è la migliore varietà per crescere pendenti. A differenze delle varietà che crescono con i steli verso l’alto, la varietà di geranio edera fa crescere i fiori e le foglie su dei steli pendenti che possono crescere molto lunghi.

Anche il geranio parigino per esempio è adatto alla coltivazione in vasi sospesi, il motivo è che la sua fioritura è ricca e gli steli sono teneri e possono ricadere verso il basso. Coltivare quindi un geranio in un vaso sospeso è semplice dal momento che sono piante a bassa manutenzione. L’importante è che si praticano le buone abitudini di irrigazione.

L’innaffiatura di una pianta in un vaso sospeso è identica a quella dei gerani piantati in vasi tradizionali. La differenza sta nel dover rimuovere il vaso e poi riposizionarlo dopo averlo innaffiato. Si fa questo per evitare che si accumuli acqua nel coprivaso facendo più peso alla pianta sospesa.

Bisogna innaffiare la pianta in modo uniforme, lasciando defluire tutta l’acqua di troppo dai fori di drenaggio prima di riposizionare il vaso. I vasi sospesi per piante pendenti sono diversi dai vasi tradizionali. Bisogna assicurarsi di utilizzare un terreno più leggero del solito.

Dato che il vaso con la pianta è appeso a un gancio, bisognerà evitare che il terreno lo appesantisca più del dovuto. Inoltre i gerani possono marcire in un terreno troppo pesante. Perciò assicuratevi che il cesto scelto abbiamo un foro di drenaggio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Deforestazione, il Parlamento Europeo ha in serbo un ambizioso progetto

Inoltre il vaso va posizionato in un’area dove può ricevere luce solare da 4 a 6 ore al giorno. I gerani edera sono più sensibili di altre varietà, perciò è meglio assicurarsi che ricevano la luce solare del mattino invece di quella di mezzogiorno. Se il vaso sospeso rimane sotto un porticato sempre all’ombra, avrà faticare a fiorire.