Funerali Elisabetta II, è questo il vero significato dei fiori sulla bara

Lunedì si sono tenuti i funerali della Regina Elisabetta II in diretta tv, una cosa che ha colpito molto sono stati i fiori sula bara. 

Significato fiori bara Elisabetta II
Fiori bara Elisabetta II-foto instagram @theroyalfamily

La sovrana d’Inghilterra è morta l’8 settembre e dopo che la sua bara ha attraversato il paese partendo dal Castello di Balmoral in Scozia per arrivare a Londra, finalmente lunedì si sono tenuti i funerali della Regina dopo 10 giorni dalla sua scomparsa.

Milioni di persone si sono riunite in mezzo alla strada per accompagnare la sovrana nel suo ultimo viaggio. Grazie ad un carro funebre fatto di vetro, tutti hanno potuto ammirare la bara della Regina coperta dallo stendardo reale, dove sopra è stato posto l’addobbo floreale maestoso, accompagnato da una lettera scritta da Re Carlo III per sua madre. Sulla bara poi c’erano i tre simboli della corona, lo scettro, la corona e il globo.

Il significato dei fiori sulla bara di Elisabetta II

Bara Regina Elisabetta II simbolo fiori
Fiori bara regina Elisabetta II-foto instagram @theroyalfamily

La composizione floreale posta sulla bara della Regina Elisabetta II, per il suo ultimo viaggio ha un significato particolare. Il fiore principale utilizzato è il mirto che come da tradizione reale, è lo stesso fiori utilizzato per il bouquet nuziale di Elisabetta II con il principe Filippo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Il rosmarino migliora davvero la memoria? Scopriamolo insieme

I rametti di mirto sono stati ripresi anche nella decorazione dell’abbazia di Westmister dove si è tenuto il funerale, accanto a fiori bianchi e verdi tra cui anche i gigli asiatici, la peruviana alstroemeria, i gladioli e anche l’eustoma originaria dell’America del sud e fogliame di quercia inglese.

Sulla bara poi era posta una corona con i fiori scelti personalmente da re Carlo III. Quei fiori provenivano dai giardini di Buckingham Palace, Clarence House e Highgrove House. Tutte le residenze che la regina amava molto, perciò questi fiori avevano un valore simbolico. Era presente anche il rosmarino che ha un valore commemorativo e la quercia inglese che indica la forza dell’amore.

A completare la corona poi c’erano i pelargoni che sono simili ai gerani, le rose da giardino, il sedum, l’ortensia autunnale e poi le dalie e la scabiosa. I fiori erano tutti nei toni del rosa, oro, bordeaux e con qualche elemento bianco per richiamare lo stendardo reale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Climate Change, la UK produce sempre più vino: concorrenza per Italia e Francia?

La particolarità della corona poi è che è stata realizzata in modo ecosostenibile senza quindi l’uso di schiuma floreale che è stata sostituita con un nido di muschio e quercia, secondo il volere di re Carlo che è un ambientalista convinto.