Case di legno, tutti le vogliono ma quanto costano? Cosa sapere prima di acquistarle

La moda edilizia del momento sono le casette di legno prefabbricate. Sono bellissime e hanno numerosi vantaggi. 

Casette legno prefabbricate vantaggi
Casette legno-foto pinterest clasf.it

PER TUTTI GLI ALTRI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU INSTAGRAM

Con l’introduzione dei moderni principi della bioarchitettura, l’uso di materiali ecologici per il settore edile sta diventano fondamentale. In questi ultimi anni abbiamo potuto osservare un investimento importante sugli edifici green, a basso impatto ambientale grazie all’utilizzo di materiali sostenibili.

È nato proprio un modo per costruire in modo naturale ed ecosostenibile, rispettando il Pianeta. Nello specifico, sono molto diffuse in questo momento le casette di legno prefabbricate. Si tratta di un’alternativa alle classiche abitazioni in muratura. Sono edifici componibili, formati da materiali naturali. Lo scopo è sopratutto il risparmio energetico.

Quali sono i vantaggi delle casette di legno ecosostenibili

Casette legno prefabbricate perché prenderla
Casette legno prefabbricate

C’è un nuovo trend nell’edilizia che arriva dal Nord Europa, si tratta delle casette di legno ecosostenibili. Si tratta di abitazioni di massimo comfort e isolamento termico, che consento la coibentazione sia nel periodo estivo che in quello invernale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Prefabbricati in legno: limiti e dimensioni per il giardino in diverse tipologie

Il metodo utilizzato per le costruzione è molto all’avanguardia, parliamo del sistema blockhouse che è stato pensato appositamente per la progettazione di costruzioni in legno. Questo sistema assicura solidità, compattezza e anche comodità di montaggio. Si tratta di una metodologia diffusa nei Paesi nordici sopratutto e garantisce comfort e anche un isolamento acustico e ambientale notevole.

Questo metodo in pratica consiste nell’incastro delle travi di legno le une sulle altre, sfruttando le nodosità di questo materiale. Le casette pertanto hanno una struttura delle pareti ad incastro con travi lungo tutto il perimetro e con angoli ad inserimento perfetto. Con questo sistema si garantisce solidità anche in caso di terremoti.

Inoltre è assicurato l’isolamento termico dato dalla densità del legno, che riduce la dispersione del calore di 7 volte in più rispetto al calcestruzzo. Le pareti possono essere spesse circa 28 cm o 70 cm. In questo modo la casa sarà calda d’inverno e fresca d’estate, con un risparmio energetico di circa il 40% in più rispetto alle tradizionali costruzioni in mattoni o cemento.

I vantaggi di queste casette ecologiche sono molti, intanto fanno bene all’ambiente poiché sono di basso impatto e costano poco. I tempi di realizzazione sono poi minori e più economici. Non bisogna pensare però che basta essere fatte di legno per essere considerate ecologiche.

Le casette prefabbricate devono avere specifiche caratteristiche, come ad esempio efficienza energetica, mancata emissione di sostanze nocive nell’ambiente, utilizzo di risorse in modo responsabile e anche un impatto psicofidsico positivo sulle persone che vi abitano.

È poi anche fondamentale la posizione in cui vengono installate le casette. L’orientamento ha un ruolo primario nella riduzione del riscaldamento o raffreddamento. Deve essere fatto uno studio sulla concentrazione della luce per sistemare le finestre della casa per esempio.

Un’altra caratteristica importante è la forma della casetta, deve avere una forma compatta. Più la casa è grande e più piani bisogna fare. Il motivo è che una superficie minore comporta una dispersione di calore interna minore. Ampliare in altezza è più ecologico che farlo in larghezza.

Il motivo per cui vengono fatte in legno queste casette è che questo materiale consente un risparmio energetico superiore, pari all’80%. È un materiale rinnovabile, riciclabile e biodegradabile e assicura un maggiore isolamento termico e acustico in grado anche di resistere all’usura.

Non tutto il legno è uguale però, prima di acquistare una casa informateci sulla provenienza dei materiali per assicuravi che siano privi di sostanza tossiche. Inoltre anche l’arredamento dovrà essere sostenibile. Bisogna infine considerare anche gli spazi esterni delle abitazioni ecologiche, occorre diminuire le superfici impermeabili sulle pavimentazioni esterne per consentire all’acqua piovana di infiltrarsi in modo più facili nel suolo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Casette in legno, cresce la domanda sul mercato. Le tendenze degli ultimi anni

Per quanto riguarda i prezzi di queste abitazioni, ciò che sicuramente influisce maggiormente è la dimensione. Le case più piccole sono meno costose. Seppure i costi possono sembrare alti inizialmente, poi i vantaggi si notano dalle bollette che sono pareggiate. Non si possono dare prezzi sicuri perché sono molte le variabili in campo, tuttavia una casetta in legno sostenibile di questo tipo può partire da 1.500-2.000 euro al metro quadrato.