L’olio esausto diventa mattoni, l’innovazione della bioarchitettura

L’olio esausto di frittura si trasforma in mattoni ecosostenibili che non necessitano di malta. Ecco dove andremo in futuro. 

Olio esausto come riutilizzarlo
Olio esausto-foto pinterest nonsprecare.it

Alcuni scienziati australiano stanno lavorando ad un progetto ecosostenibile davvero interessante. In pratica trasformano l’olio esausto di frittura in mattoni ecosostenibili che non hanno bisogno di malta. Molti ricercatori stanno lavorando a diversi e nuovi metodi per ridurre l’impatto ambientale in ogni modo possibile.

In futuro le case potrebbero essere costruite con dei mattoni ecosostenibili ottenuti dalla trasformazione dell’olio da rifiuto a materia prima di scarto a basso costo. Ad aver scoperto questa nuova realtà sono stati un gruppo di ricercatori della Flinders University in Australia. L’obiettivo era sviluppare materiali da costruzione sostenibili, dal momento che la produzione di cemento, ferro e acciaio rappresenta più del 15% delle emissioni globali di CO2.

L’olio esausto per costruire mattoni, come è possibile?

Olio esausto frittura nuova invenzione
Olio esausto-foto pinterest proeizioniinborsa.it

Alcuni scienziati in Australia sono riusciti ad ottenere un polimero leggero ma resistente partendo dall’olio di canola esausto. Un rifiuto molto comune potrebbe dunque diventare una materia prima molto economica e facile da reperire.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Recuperare l’olio esausto, la cooperativa Felici da matti lo trasforma in sapone

L’olio è classificato come rifiuto industriale ed è molto abbondante. Usarlo per produrre mattoni avrebbe il duplice vantaggio di usare un prodotto di scarto e ottenere un prodotto finito e a basso costo. Inoltre questi mattoni ottenuti da questo polimere, sarebbero in grado di aderire gli uni agli altri grazie ai legami chimici che si instaurano tra atomi di zolfo. Pertanto anche l’uso di malta e altri collanti sarebbe davvero inutile.

Questo andrebbe a ridurre notevolmente l’impatto ambientale, i costi e anche le difficoltà nel realizzare dei mattoni. È quindi una scoperta davvero sconvolgente che può rivoluzionare completamente la costruzione delle nuove case in futuro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Gadget ecosostenibili: le aziende puntano al green e all’economicità

L’approccio ecosostenibile è ormai alla base di ogni cosa ad oggi. Finalmente si è capita l’importanza di inquinare meno il pianeta cercando soluzioni efficaci e 0 impatto ambientale. La situazione a livello di emissioni di C02 non è delle migliori e l’Ue ha chiesto un impegno da parte di tutti i paesi, di ridurre le emissioni entro un determinato tempo. È l’unico modo di salvare il pianeta e noi stessi.