Carta da parati eco-friendly, quando il design incontra la sostenibilità

Volete una carta da parati sostenibile e di design? Ecco come realizzare in poco tempo e facilmente.

Carta da parati sostenibile e design
Carta da parati-foto pinterest homepersonalshopper.it

PER TUTTI GLI ALTRI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU INSTAGRAM 

Sta tornando in voga la carta da parati, nelle abitazioni contemporanee è molto utilizzata. È perfetta per il soggiorno e anche la camera da letto. Le carte da parati servono per completare il design dell’abitazione e sono molto belle.

Ce ne sono di più moderne, eleganti e raffinate, oppure floreali e stile tropicale, geometriche, monocrome e colorate. Persino tridimensionali, in tessuto e anche metalizzate. Grazie alle tecniche moderne di realizzazione non c’è un limite alla personalizzazione di queste magnifiche carte da parati.

Realizzare la carta da parati sostenibile

Carta da parati deisgn
Carta da parati-foto pinterest tecnografica.net

La carta da parati oggi deve essere di design ma anche sostenibile. Pertanto si presta molta attenzione alla provenienza dei materiali che costituiscono la carta da parati, il loro ciclo di vita e i metodi e materiali più o meno sostenibili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Sostenibilità ambientale: Quali sono le scelte alimentari intelligenti, le sfide della quotidianità

Non sono tutte uguali le carte da parati e non sono sostenibili allo stesso modo. La carta da parati per essere davvero sostenibile, deve essere certificata FSC, ossia deve provenire da foreste gestite in modo rispettoso dell’ambiente. Deve essere poi socialmente utile ed economicamente sostenibile.

Un altro fattore che va considerato è l’inchiostro usato per le stampe, deve essere a basso impatto ambientale. Infine anche la posa in opera va fatta con collanti naturali, privi di VOC, composti organici volatile che contribuiscono all’inquinamento.

Un’azienda propone un’alternativa funzionale, ecologica e di qualità al classico decoro murale, ha lanciato Ecowall PVC free che è un supporto ecologico per la carta da parati che rispetta tutti i requisiti di sostenibilità che una carta da parati dovrebbe avere. Il supporto è costituito da un retro in TNT e il fronte è fatto da un mix di poliestere e carta proveniente da fonti certificate SC credi Mix e non contiene PVC.

Gli inchiostri sono poi a basso impatto ambientale, UV curable e certificati Greenguard, idonei quindi per essere usati anche in contesti sensibili come scuole e ospedali. I collanti inclusi nell’acquisto sono a base di amidi, inoltre la carta da parati è lavabile a secco e rimovibile in un unico pezzo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Carta da parati sostenibile: arredare la casa con gusto ed in maniera green

L’azienda in questione si chiama Rimura. Oltre al fattore sostenibilità però c’è anche una grande attenzione all’artigianalità del made in Sud e all’estetica. Si vuole ottenere un risultato unico e raffinato. Sicuramente parliamo di un livello di carte da parati superiore.