Costruire una serra in casa, permessi e normative per farlo

Fare una serra in casa non è un’operazione così semplice. Occorre procurarsi i vari permessi da presentare in Comune.

Serra come poterla costruire a casa
Serra-foto pinterest orizzonteenergia.it

Tutti i lavori edilizi che vanno a compiere in casa o nel giardino devono essere richiesti e occorre presentare i dovuti permessi e le autorizzazioni che servono da presentare in Comune. Anche per la semplice costruzione di una serra nel giardino di casa occorre avere un titolo edilizio. Ma non è sempre così.

Vediamo dunque quali sono i casi che rientrano nell’edilizia libera e quando invece occorre presentare una pratica edilizia tramite un tecnico abilitato. Non tutte le serre rientrano nell’edilizia libera, ossia tra gli interventi che si possono fare senza richiedere alcuna autorizzazione al Comune e senza dover presentare titoli edilizi.

Pertanto, alcune serre possono richiedere un titolo abilitativo e l’intervento di un tecnico abilitato (geometra, ingegnere o architetto, per presentare le pratiche al Comune. Per capire quindi se serve o no il permesso di costruire la serra domestica, bisogna avere chiara la tipologia di serra che s’intende realizzare. In sostanza bisogna sapere se la serra sarà mobile o fissa.

Come poter costruire una serra in casa con i permessi

Serra casa permessi
Serra-foto pinterest orizzonteenergia.it

L’idea di realizzare una propria serra in casa piace a molte persone ma per poterla fare occorre richiedere una serie di permessi al comune per costruire. Specialmente se la serra è fissa e non mobile. Se l’intenzione è dunque quella di realizzare una serra mobile stagionale, quindi amovibile, allora non dovrete richiedere alcun titolo abitativo dato che rientra nell’edilizia libera perché non alterano l’ambiente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Serra sul tetto, quali sono i vantaggi e come realizzarla

Secondo il Decreto 2 marzo 2018, sono ammesse serre mobili stagionali sprovviste di strutture in muratura, funzionali allo svolgimento dell’attività agricola. È quindi il caso delle serre con struttura in metallo e alluminio, facilmente smontabili a patto che siano prive di parti in muratura. L’altro requisito importante poi è quello che le serre mobili siano utilizzate per scopi agricoli e non abitativi. Infine poi questa tipologia di serra deve essere rimosso al termine della stagione.

Per quanto riguarda invece la serra fissa, le normative prevedono che per la sua realizzazione, essendo una struttura stabile, ma vale anche per un gazebo o pergola, è necessario richiedere il permesso di costruire al Comune di appartenenza.

La serra fissa ancorata al terreno con opere murarie, viene utilizzata specialmente nelle attività agricole e commerciali per proteggere stabilmente alcune colture. Dato che questa costruzione prevede una modifica permanente dello stato dei luoghi, non si può realizzarla senza le dovute autorizzazioni. Anche se dovesse essere posizionata su un’area a destinazione agricola.

In questo caso contano anche le dimensioni e per questo motivo è opportuno rivolgersi a un tecnico abilitato, in grado di effettuare i rilievi del caso e presentare tutta la documentazione che serve agli uffici tecnici del Comune. Altrimenti il rischio è quello di incorrere in sanzioni anche pesanti, come la demolizione delle serra.

Che si tratti poi di serra fissa o stagionale, la normativa impone il rispetto di alcune misure nella realizzazione di una serra. Per esempio bisogna collocare la serra ad una distanza minima di 1,5 metri dal confine del vicino.

Per quanto riguarda invece le altezze, dobbiamo considerare un’altezza massima di 4 metri fino alla gronda e di 7 metri fino all’apice della serra. In caso di serre con tipologia a tunnel bisogna considerare solo l’altezza del culmine. La volumetria della serra non fa testo dato che si tratta di una struttura abitativa la cui volumetria va a sommarsi a quella esistente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Serra solare per coltivare in modo autosufficiente. Il progetto innovativo del momento

Infine per costruire una serra, bisogna considerare le dimensioni e normativa sull’edilizia libera che variano da regione a regione. Occorre attenersi anche alle varie direttive in materia di altezze e distanze, ci si può informare presso l’ufficio tecnico del proprio Comune di appartenenza.