Calcolo meccanico delle bollette, come funziona e chi ne trae più profitti

C’è un nuovo meccanismo di calcolo delle bollette ed ecco chi ci guadagna. Potrebbe esserci una fascia protetta nelle bollette dell’elettricità.

Bollette calcolo energia
Bollette-foto pinterest orizzonteenergia.it

Le anticipazioni del ministro dell’Economia Giorgetti fanno ben sperare per la primavera 2023. Infatti le bollette dell’elettricità potrebbero avere una fascia protetta, il 70-80% dei consumi dell’anno prima avranno un prezzo ridotto e il resto pagherà a prezzo di mercato. In questo modo si incentiva a consumare meno.

Nella manovra del governo Meloni, molti dei soldi sono stati destinati al caro energia, che al momento è indubbiamente una delle priorità. Parliamo di oltre 21 miliardi di euro. Dai crediti d’imposta per le imprese, ai bonus sociali sulle bollette per le famiglie che avevano bisogno e poi le misure contro i prezzi di gas e luce diverse.

Il governo però nel 2023 lavorerà su un altro provvedimento per abbassare le tariffe energetiche, si tratta di un modo diverso per calcolare le bollette. Un meccanismo per spingere a consumare meno e risparmiare invece di più in bolletta.

Qual’è il nuovo meccanismo di calcolo delle bollette

Gas bollette cambiamenti 2023
Bollette-foto pinterest orizzonteenergia.it

Durante i festeggiamenti per il decimo anniversario della nascita di Fratelli d’Italia, il ministro dell’economica Giancarlo Giorgetti ha anticipato che sta lavorando ad un nuovo meccanismo per calcolare la spesa energetica delle famiglie. Al centro di questa idea c’è la necessità di limitare i consumi di energia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Come risparmiare quando le bollette sono troppo care, ora non hai più scuse!

Ridurre l’utilizzo di elettricità è decisamente una priorità indicata anche dall’Unione europea. Un recente regolamento sul tema ha fissato un obiettivo comune, ossia ridurre il consumo di elettricità del 10% nel complesso e di almeno 5% nelle ore di punta.

Il meccanismo coinvolge un calcolo della bolletta che dovrebbe in qualche modo incentivare il risparmio. Lo scopo sarebbe di tenere in modo artificiale i prezzi di gas e luce bassi e di spingere a usarne di meno. Il nuovo sistema di calcolo dovrebbe tutelare alcune fasce protette.

Ci sarebbe una fascia protetta di consumo del 70-80% rispetto ai consumi degli anni passati, tutelata allo stesso prezzo. E poi se qualcuno consuma di più paga un prezzo più alto per la parte restante sottoposta al prezzo di mercato.

Ogni famiglia avrebbe una certa quota di elettricità in cui il prezzo viene calmierato e questa sarebbe pari al 70-80% di quanto si è consumato in medi negli anni precedenti. Andando invece sopra a questa soglia, il prezzo sarebbe lasciato al libero mercato e quindi sarebbe più alto con ogni probabilità.

In questo modo perciò, chi consuma di più rispetto al passato paga anche di più. Chi invece riduce i propri consumi, rendi più piccola la parte di consumi che non rientra nella fascia protetta. Le cifre non sono ancora chiare, si attendono indicazioni dal governo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Bollette del gas, sta per cambiare tutto: cosa dobbiamo aspettarci nel 2023

Giorgetti ha anche indicato un periodo in cui il nuovo meccanismo di calcolo delle bollette potrebbe iniziare a essere utilizzato. Si tratta di un meccanismo molto complicato che potrebbe esordire la prossima primavera. Per procedere a una norma del genere d’altronde, il governo dovrà raccogliere tutte le informazioni che in questo momento sono diffuse in vari organismi e autorità.