Ecobonus 2023, come risparmiare sull’acquisto di un’auto

Arriva l’ecobonus 2023 fa risparmiare molto sull’acquisto dell’auto che non inquinano, ecco in cosa consiste.

Ecobonus macchina
Ecobonus-foto pinterest orizzonteenergia.it

Stanno arrivando delle novità per chi decide di acquistare un auto quest’anno, si tratta del governo nella Legge di Bilancio 2022 ha deciso di reintrodurre gli Ecobonus per le auto e subito con una grande novità. Rispetto all’anno scorso è stata aggiunta una categoria di vetture che emette tra i 61 e i 135 grammi di anidride carbonica per chilometro percorso.

Questa novità è anche abbastanza in linea con quanto detto dalla stessa Presidente del Consiglio Giorgia Meloni in merito al non voler lo stop entro il 2035 della vendita di auto a benzina e diesel. Quindi saranno disponibili risorse pari a 150 milioni di euro per questo tipo di auto che hanno motori termici, benzina o diesel di piccola cilindrata, full hybrid o mild hybrid.

Per poter accedere all’incentivo però il prezzo dell’auto elettrica non deve essere superiore ai 35 mila euro più Iva e quindi si arriva ai 43 mila euro. Se si vorrà acquistare un’auto elettrica si potrà beneficiare di un ecobonus di 3mila euro se non si rottama una vecchia auto e di 5 mila euro se invece si vuole procedere alla rottamazione.

Ecco qual’è l’ecobonus per il 2023

Ecobonus macchina ecco come funziona
Ecobonus-foto pinterest orizzonteenergia.it

L’auto da rottamare dovrà essere posseduta almeno da 12 mesi e nel caso delle vetture ibride il prezzo massimo ci consentirà di accedere all’incentivo che è di circa 55 mila euro Iva inclusa. L’ecobonus senza rottamazione è di 2 mila euro, mentre con la rottamazione arriva a 4 mila euro.

Per le vetture a benzina o diesel il beneficio è di 2 mila euro ed è previsto solamente con la rottamazione. Nella norma sono poi inclusi moto e scooter tradizionali. I mezzi con motore termico però avranno a disposizione un incentivo dimezzato rispetto all’anno precedente, da 10 a 5 milioni di euro. Per quanto invece riguarda quelli elettrici e ibridi al disposizione rimane fissa a 15 milioni di euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Bonus casa ed ecobonus: le novità non finiscono qui. Esteso il termine per presentare la domanda

Il 10 gennaio riparte sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico la piattaforma dedicata agli Ecobonus. Gli incentivi vengono poi richiesti dal concessionario che deve registrarsi alla piattaforma e procedere poi la prenotazione del contributo per ogni categoria di vettura e attendere conferma.