Bonus bollette 23: come funzione e chi può richiederlo. Occasione imperdibile

È stato riconfermato il bonus bollette anche per il 2023 per aiutare le famiglie a fronteggiare i rincari dei prezzi di luce e gas. 

Bollette luce e gas
Bollette-foto pinterest orizzonteenergia.it

Tornerà con il nuovo anno una misura che era già prevista nel periodo della pandemia, ossia il bonus bollette per aiutare le famiglia a fronteggiare i rincari dei prezzi di luce e gas. La manovra economica 2023 approvata prevede il rifinanziamento di molte misure solo per un paio di mesi e non in automatico per tutto l’anno.

Per questo si parla di bonus bollette 2023, ma quanto durerà questo bonus e quanto potrà far risparmiare ai cittadini? Occorre capire tutto questo. Scopriamo dunque tutte le informazioni relative al bonus bollette del 2023. Quali saranno i beneficiari del contributo e come fare a controllare il buon esito della pratica.

Chi fino ad oggi non aveva diritto al bonus bollette potrebbe ora invece riceverlo. Sicuramente il bonus rimarrà in vigore fino al mese di marzo. Quello che accadrà dopo però non è ancora certo, potrebbe beneficiare di un’ulteriore proroga.

Tutte le informazioni riguardanti il bonus bollette 2023

Bonus soldi luce
Bollette-foto pinterest orizzonteenergia.it

È stat riconfermato il bonus bollette 2023 almeno fino a marzo per il momento. Scopriamo perciò quali sono le nuove regole e la soglia Isee fissata per il 2023 per quanto riguarda il contributo economico in questione. È un bonus sociale che a seguito delle nuove regole fissate per il 2023 si eroga a tutti i nuclei famigliari che hanno un Isee non superiore a 15.000 euro annui.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Superbonus impianto fotovoltaico, potranno usufruirne più soggetti

La soglia massima fino a poco tempo fa, per godere del beneficio era fissata a 12.000 euro. Quindi la platea dei beneficiari si amplia e sono quindi di più le famiglie interessate a ricevere informazioni dettagliate sul contributo economico spettante.

Perciò il primo passo è quello di aggiornare l’Isee 2023 in base all’ultima dichiarazione dei redditi presentata nel 2022. Grazie a questa attestazione si ha la possibilità non solo di riconfermare il proprio diritto a ricevere delle prestazioni ma anche di averne altre, se i nuovi parametri fissati dalla legge permettono di richiederle.

Nel caso invece del bonus sociale per le bollette, tutti quelli che hanno un Isee 2023 che è inferiore o pari a 15.000 euro ora sanno di avere il diritto a ricevere lo sconto previsto direttamente in bolletta. Si ottiene per altro in automatico.

Infatti la novità è in vigore dal 1° gennaio 2021 e prevede che tutti quelli che presentano la DSU, richiedendo un’attestazione Isee aggiornata e in corso di validità possono ricevere lo sconto in bolletta di luce e gas direttamente se ne hanno diritto, senza dover presentare alcuna domanda.

Prima invece per ricevere l’agevolazione era indispensabile presentare una richiesta personale compilando il modulo apposito. È l’Arera ad occuparsi dell’erogazione del bonus bollette luce e gas nei confronti dei nuclei familiari che rispondono ai requisiti previsti per ottenere l’agevolazione nel 2023.

Per stabilire il diritto di ricevere il bonus bisogna accertare la presenza della voce bonus sociale in bolletta. Potrebbe arrivare però una specifica comunicazione al riguardo ma ciò che conta è che il bonus appaia in fattura in modo da pagare il dovuto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Bonus termocamino, l’acquisto sarà semplicissimo ed economico

Si può controllare online di essere soggetti potenzialmente beneficiare della misura sul sito www.bonusenergia.anci.it accedendo con codice fiscale e credenziali. Si può anche chiamare il numero verde 800.166.654. Gli importi di oggi per l’elettricità prevedono uno sconto a trimestre che va da un minimo di 265 euro a un massimo si 379 euro, in base a quanti componenti sono presenti nel nucleo familiare.