Pianta di limone che non cresce, tutti i possibili motivi

Ci sono vari motivi se la vostra pianta di limone non sta crescendo. Ecco quali sono e come si risolvono.

Pianta limoni perché non cresce
Pianta limoni-foto pinterest orizzonteenergia.it

I limoni sono tra gli alberi da frutto più semplici da coltivare e molte persone alle prime armi si aspettano che cresca subito, ma in realtà necessita di tempo come tutte le cose. Ma a entrare in gioco ci sono anche altri fattori, per esempio i limoni che sono coltivati all’interno sono più esigenti rispetto agli altri alberi di agrumi.

Ci vogliono anni prima che la pianta dia i frutti e se qualcosa dovesse andare storto con l’ambiente o la cura non cresce come dovrebbe. A volte può risultare complesso comprendere perché il limone non cresce ma ci sono dei segnali da vedere.

Bisogna tenere conto del periodo di dormienza per esempio, il mancato rispetto di alcune regole per lo svernamento fa in modo che un albero di limone smetta di crescere e perda alcune o anche tutte le sue foglie. Per il limone dormienza vuol dire un periodo di tempo con temperature più basse.

Come mai il limon fatica a crescere

Come coltivare la pianta di limone
Pianta limoni-foto pinterest orizzonteenergia.it

L’albero di limoni può avere problemi di crescita se non vengono rispettati alcuni parametri. Per esempio la dormienza del limone è un periodo delicato dove necessita di più luce per compensare le giornate invernali più corte. Inoltre richiede meno annaffiature in modo che il substrato sia solo leggermente umido e non serve concime.

POTREBBE INTERSSARTI ANCHE>>>Limoni, si potano anche in inverno? Come e quando lavorare nel modo corretto

Alcuni problemi legati alla crescita possono essere causati dal caldo e dall’eccessiva irrigazione ma anche dall’alimentazione invernale o da tutti e tre. Anche il rinvaso può essere motivo di problemi. Non serve rinvasare un albero di limone fino a quando l’apparato radicale della pianta non ha del tutto riempito la zolla di terra.

Per coltivare i limoni è meglio scegliere vasi con grandi fori di drenaggio, i fori devono essere profondi e larghi ma non troppo grandi o troppo piccoli. I limoni non possono essere piantati in profondità e quindi non seppellire la base delle foglie delle piantine.

Una volta che la pianta è stata messa nel terreno, viene annaffiata con cura e ha il tempo di abituarsi alla luce fresca e soffusa e all’umidità molto elevata. Solamente in quel momento viene spostato nella sua posizione abituale. Spesso il limone non cresce anche perché il terreno deve essere migliore oppure è stato scelto il tipo sbagliato.

Gli alberi di agrumi e le piante d’appartamento beneficiano di una miscela di terreno specializzata che è priva di torba, drenante, ricca di sostanze nutritive e ariosa. Perciò per queste piante è fondamentale modificare il terreno con materiali come la sabbia grossolana, vermiculite, perlite e anche fibra di cocco.

Se i limoni non crescono bene non è a causa dell’inverno o del terreno, bisogna cercare segni di umidità. Bisognerebbe innaffiare in modo frequente gli alberi di limoni in primavera e in estate. Ma anche lasciare asciugare lo strato superiore del terreno per prevenire il marciume.

In inverno poi si annaffia meno spesso mantenendo l’umidità costante ma bassa e lasciando poi asciugare maggiormente il terreno. Se non si ha l’acqua giusta il terreno non drena bene è compatto o l’acqua non si muove e le radici cominciano a marcire. Per comprendere cosa accade nel substrato bisogna cercare segni di muffa e odore pungente.

Dovete estrarre con cura la pianta dal vaso e controllare le radici e il terreno per assicurarvi che tutto sia sano. Lasciate poi asciugare il terreno se non ci sono problemi. Se il limone ha un cattivo odore o segni di muffa o marciume, l’unica cosa che può salvarlo è un rinvaso fatto d’urgenza. Prima di controllare le radici è necessario rimuovere eventuali parti malate e tutto il terreno attorno all’apparato radicare. Poi si può rinvasare la pianta in un lotto di terreno nuovo.

Il limone poi ha anche un reazione avversa agli sbalzi di temperatura, luce, umidità del terreno e correnti d’aria. Se si sposta improvvisamente una pianta in un ambiente del tutto nuovo ci si può aspettare che perda le foglie e produca frutti scadenti e rallenti in modo significativo la sua crescita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Limone, un toccasana dai mille usi: un frutto antico, ricco e profumato

Serve più tempo per adattarsi al nuovo ambiente. Il surriscaldamento o il raffreddamento eccessivo dall’aria possono far smettere al limone di crescere. Così come un’aria secca, una concimazione impropria, l’acqua sbagliata e anche la mancanza di luce.