Il piumino imbottito di fiori e non di piume, una svolta contro i maltrattamenti

I piumini in inverno sono molto importanti, ci aiutano a stare caldi. Tuttavia vengono creati con le piume d’oche e non è una cosa sostenibile. 

Fiori imbottitura piumini
Piumini sostenibili-foto pinterest orizzonteenergia.it

Durante l’inverno indossiamo molti tipi di giacche e cappotti, tra questi c’è anche il piumino che ci tiene molto caldi. Tuttavia a molte persone infastidisce non poco, che per realizzare i piumini siano state maltrattate delle oche.

Perciò c’è un’alternativa sostenibile molto interessante da valutare per una moda più vegan. Si tratta della FLWRDWN ed è un piumino imbottito con petali di fiori selvatici, cresciuti in zone apposite per beneficiare dell’ecosistema e con un biopolimero tenuti insieme con un gel.

L’imbottitura del giaccone è del tutto biodegradabile mentre invece la parte esterna è realizzata con naturali vegetali. È una vera e propria rivoluzione nel campo della produzione di piumini e giacconi, che rappresenta un vero esempio di sostenibilità della progettazione fino alla consegna a casa che avviene tramite un packeging realizzato con bioplastica Tipa, si decompone entro 6 mesi da quando è stata gettata.

Piumini sostenibili, perché sono migliori

Piumini sostenibili ecco come
Piumini sostenibili-foto pinterest orizzonteenergia.it

In Italia e in Portogallo sono realizzati dei piumini made in USA dal brand Pangaia, che è noto per la sua costante ricerca e produzione di abiti sostenibili le t-shirt in fibre di alga e canapa o accessori realizzati da materiali naturali o da riciclo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Piumini rovinati in lavatrice, l’errore da non fare: rimedia in questo modo

È un esempio di come la natura se viene gestita nel modo giusto, può offrire delle soluzioni sostenibili e rispettose della natura stessa, senza per forza sfociare nell’iper sfruttamento delle risorse degli animali o nel danneggiamento di suoli.

Quindi il piumino sostenibile è imbottito di fiori selvatici, l’imbottitura è biodegradabile mentre la parte esterna è fatta con materiali riciclati. Questo è uno dei tanti esempi in cui la natura ci comunica dei modi per realizzare oggetti in modo sostenibile senza nuocere ad alcun animale.

Il piumino vero si ottiene dall’area del petto delle oche. Queste stesse oche sono anche allevate per la produzione di foie-gras. La raccolta di piume e piumini di oche vive è possibile in coincidenza con la muta naturale, quindi ogni 6 settimane. Ogni oca al primo spiumaggio rende 80 gr di prodotto circa, mentre ai successivi cicli la resa è di 100-120 gr e la percentuale di piumino è intorno al 15-20% in peso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Piumoni, piumini e giacche. Tutto quello che devi sapere per non rovinarli

Le oche di allevamento si possono spiumare manualmente nel periodo non di cova. Quindi per 3-4 spiumaggi per stagione. Il processo di spiumaggio è disumano, le oche vengono uccise con stordimento oppure tramite un incisione sul collo e una volta che sono state dissanguate si procede allo spiumaggio. Si tratta veramente di una pratica aggressiva e cruenta che non ha per niente a cuore il benessere di questi animali sfruttati solo per le loro piume e la carne. La legge dovrebbe vietare questa barbaria, tanto più perché ad oggi ci sono moltissime alternative.