Bollette del gas, finalmente una bella notizia: a febbraio un respiro di sollievo

A febbraio avremo finalmente un sospiro di sollievo per quanto riguarda le bollette. Perché pagheremo meno. 

Gas bollette sopresa febbario
Bollette gas-foto pinterest orizzonteenergia.it

Negli ultimi mesi le bollette hanno rappresentato un grosso problema per le famiglie. I prezzi che sono aumentati a dismisura per via della guerra in Ucraina e altri problemi della società, hanno creato forti disagi. Ma forse a febbraio avremo una boccata d’aria.

La bolletta di dicembre nel mercato tutelato è cresciuta del +23,3% rispetto al mese prima per una famiglia nella media. Questo è quello che è stato comunicato dall’ARERA, ossia l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Si sta già applicando una riduzione dell’Iva come indicato da diversi decreti del nuovo governo. L’aumento è dovuto al costo elevato per l’acquisto di gas naturale dovuto ai costi di approvvigionamento. Ma a febbraio si dovrebbe verificare un forte calo rispetto al mese di gennaio.

A febbraio le bollette diminuiranno

Bolletta gas febbraio cambierà tutto
Bollette gas-foto pinterest orizzonteenergia.it

A febbraio potremmo assistere ad una diminuzione dei prezzi in bolletta. L’elettricità è già scesa del 20% mentre per quanto riguarda il gas c’è stato un aumento del 23%. Nel prossimo mese ci sarà però un forte calo e quindi questo è un segnale positivo.

POTREBBE INTERSSARTI ANCHE>>>Bollette del gas, sta per cambiare tutto: cosa dobbiamo aspettarci nel 2023

Occorre godersi il momento perché le cose stanno migliorando piano piano. Bisogna essere positivi anche per via del caldo. Anche per quanto riguarda l’approvvigionamento non bisogna disperare, siamo lontani dal razionamento, le scorte ci sono.

Per esempio in Germania dal 3 gennaio è arrivato il gas degli USA, perciò la situazione è sotto controllo. Ci potrebbe anche essere un calo dell’inflazione del 10% con la conseguenza anche di una diminuzione delle bollette di luce e gas.

Il problema c’è ma il prezzo è ancora molto alto e potrebbe anche durare per diverso tempo. Il freddo non è ancora arrivato davvero e anche per questo motivo non ci troviamo in uno stato di crisi. Il problema si presenterà anche per il prossimo anno, poiché sostituire tutto il gas dalla Russia non è semplice, necessiteranno dei rigassificatori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Il prezzo del gas diminuisce ma le bollette aumentano: il motivo clamoroso

Occorre fare delle strutture in Italia per sostenere questo ritmo, aumentare i volumi dalla Libia e creare dei rigassificatori. Non solamente un rigassificatore come quello previsto a Ravenna, se non sarà possibile farlo a Piombino allora si potrebbero mettere altri 2 a Ravenna per arrivare ad un totale di 3. A breve dunque potremmo vedere dei vantaggi per il nostro portafoglio.