Super roditori, una nuova razza potrebbe minacciare l’uomo

Ratti e topi stanno diventando resistenti a un comune tipo di veleno, facendo preoccupare gli esperti di disinfestazione. Cosa potrebbe accadere?

Topi si è sviluppata una nuova specie
Topi-foto pinterest orizzonteenergia.it

C’è un nuovo pericolo che incombe nel mondo: una presunta nuova razza di “super roditori” che potrebbe minacciare sempre di più la salute umana. Ma da dove provengono questi timori? Su cosa si fondano? E, soprattutto, sono reali o si basano sulla pura fantascienza?

Andiamo con ordine e partiamo dal principio, scordandoci scenari da X Men o Teenage Mutant Ninja Turtles, sebbene pur sempre di mutazioni genetiche si tratti: nel Regno Unito, negli ultimi 20 anni, si è scoperto che i topi e i ratti si sono evoluti in modo da diventare resistenti ai veleni più comuni. 

Questi nuovi sviluppi potrebbero comportare nuove minacce per la salute umana. La resistenza al veleno da parte di topi e ratti, potrebbe infatti portare ad un sovrappopolamento di questi animali parassiti, noti vettori di malattie ma anche in grado di distruggere i raccolti e le coltivazioni più disparate nelle campagne.

I roditori sono immuni ai veleni, ecco cosa succede

I topi si sono evoluti
Topi-foto pinterest orizzonteenergia.it

Il largo utilizzo di veleni basati sui rodenticidi anticoagualanti degli scorsi decenni ha fatto sì che i roditori sviluppassero questi nuovi geni per difendersi. Poi, visto il continuo utilizzo di questo tipo di veleno, soltanto gli individui dotati di una buona resistenza ad esso sono stati in grado di sopravvivere e quindi di riprodursi, dando origine alla “nuova stirpe” di “super roditori” resistenti ai velenti ratticidi e topicidi.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Topi in casa, con queste 3 piante scapperanno a gambe levate

Ma cosa accadrà adesso? L’evoluzione biologica di questi animali comporterà nuovi sviluppi di fronte ai quali non sapremo rispondere? Non lo sappiamo. Di certo la scienza è alla costante ricerca di nuove modalità di derattizzazione. Non ci resta che sperare che vengano elaborati veleni ai quali, almeno per ora, topi e ratti non sappiano resistere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Topi in casa, è in questo posto che si annidano. Come scovarli e come allontanarli

Sicuramente la scienza alla ricerca costante di nuovi modi per elaborare veleni più efficaci anche se non è certamente una scelta etica quella di avvelenare i topi per fare in modo che non circolino. Infatti basta pensare che spesso avere un gatto risolve la situazione molto meglio. O comunque ci sono altri metodi naturali e per niente nocivi che aiutano a liberarsi topi.