Grazie alla tecnologia riusciremo mai a parlare con gli animali?

Potremmo essere in grado di comprendere cosa dicono gli animali, ad aiutarci è l’intelligenza artificiale.

Animali parlano? Come facciamo a capirli
Cammello-foto pixabay orizzonteenergia.it

L’intelligenza artificiale è molto utile per vari motivi, uno di questi è che ad oggi potrebbe farci comunicare con gli animali. In pratica potremmo essere in grado di capire che cosa dicono. Ci aiuterà a decifrare i linguaggi di diverse specie.

Quante volte avete sentito dire che al cane o al gatto manca solo la parola, in realtà non gli manca ma parlano lingue diverse che noi non riusciamo a capire. Ma l’epoca delle incomprensioni tra animali e umani potrebbe essere finita.

Alcuni ricercatori stanno usando l’intelligenza artificiale per studiare e decifrare il linguaggio animale e consentirci in questo modo di comunicare con le altre specie. La Earth Species Project sta sviluppando dei sistemi basati sull’apprendimento automatico in modo da decodificare il linguaggio animale identificando dei modelli di comportamento ripetuti.

Come faremo a parlare con gli animali

Gatto parla come lo possiamo capire
Gatto-foto pixabay orizzonteenergia.it

Per rilevare un modello che ci permetta di decifrare discorsi degli animali, occorre dare in pasto all’Al enormi quantità di dati che contengano comunicazioni orali, visive e fisiche degli animali. Lo scopo è determinare in quali condizioni un animale produce un segnale comunicativo e quale sarebbe la reazione dell’interlocutore e quali altri segnali influenzano le azioni successive.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Gli animali più grandi del mondo, scopriamoli insieme

L’ESP ha realizzato il BEANS, ossia Benchmark of Animal Sounds che è un sistema di analisi dei segnali acustica dei segnali di comunicazione acustica degli animali sia bioacustici, ossia prodotto dagli animali che ecoacustici che sono registrazioni dell’intero ecosistema.

Fino ad ora il linguaggio animale che a noi è risultato più comprensibile è quello dei cetacei che comunicano sopratutto tramite suoni dato che la luce non si propaga sott’acqua. Il linguaggio dei cetacei è molto interessante.

Capire il linguaggio di altre specie può aiutarci ad indirizzare meglio i nostri sforzi di conservazione e a comprendere se in una particolare area gli animali sono in salute oppure vengono disturbati dall’attività umana e decidere quindi se instaurare zone protette.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Parlare con animali e piante. A chi non capita?

Comprendere cosa dicono gli animali è il primo passo per donare ad altre specie del nostro Pianeta una voce nella conversazione sul nostro ambiente. È giusto chiedere alle balene di spostarsi dalla rotta delle navi se questo spostamento cambia le loro abitudini alimentari o dovrebbero essere le navi a spostarsi. Tra un pò potremo chiederlo a loro ed è incredibile.