Ridurre lo spreco nel frigorifero: l’idea italiana che salva gli alimenti

C’è un piccolo purificatore d’aria che riduce lo spreco in frigorifero, si tratta di un’idea italiana molto utile. 

Frigo sprechi alimentari
Spreco alimentare-foto pixabay orizzonteenergia.it

I batteri fanno marcire gli alimenti ma i purificatori d’aria eliminano i batteri, allora perché non combinare le due cose per ridurre lo spreco alimentare nel frigo? Ecco un’idea davvero innovativa e tutta all’italiana.

In Occidente vengono sprecate grandissime quantità di cibo, lo spreco alimentare è una piaga sociale ed ecologica. Per questo tutti stanno lavorando a soluzioni per scongiurare le ripercussioni degli sprechi alimentari.

In particolare questa innovazione che mette in contatto concetti semplici per contrastare lo spreco e minimizzarlo partendo dalla base, ossia dal frigorifero dove vengono conservati tutti gli alimenti e spesso vengono sprecati perché marciscono o scadono.

Come depurare il frigo per evitare gli sprechi

Sprechi alimentare arriva la soluzione
Spreco alimentare-foto pixabay orizzonteenergia.it

Vi sarà capitato almeno una volta nella vita di trovare in frigo un limone marcio o altra frutta e verdura che poi compromettono anche gli altri. Alla settimana buttiamo veramente tanto cibo perché scade o marcisce sotto i nostri occhi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>La frutta che dura più a lungo, è questa la lista che combatte lo spreco alimentare

Allora per evitare questo enorme spreco, un’azienda di Pordenone ha trovato una soluzione. Depurare il frigo per evitare gli sprechi. L’aria pulita dona cibi più longevi e si risparmia facendo anche una buona azione per l’ambiente.

Le cause principali del deterioramento degli alimenti all’interno del frigo sono l’umidità e i batteri che compromettono i cibi freschi facendoli marcire e rendendoli non più commestibili. Il freddo aiuta ad allungare i tempi di conservazione ma questo non basta.

I fondatori dell’azienda Vitesy di Pordenone, partendo da questo principio hanno deciso di applicarlo in modo concreto alla vita quotidiana. Producendo dunque dei purificatori d’aria da posizionare dentro al frigorifero. La risposta è che potrebbero abbattere i batteri e la loro carica, frutta e verdura in questo modo dureranno di più.

Hanno chiamato la macchina Shelfy e ora è in produzione. È stata creata da plastica riciclata e funziona a batteria ricaricabile e va messa dentro al frigo dove grazie a nanomateriali selezionati abbatte i microorganismi che abitano l’ambiente riducendo in questo modo anche gli odori del 90%.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Scarti delle verdure, non ha senso buttarle: come combattere lo spreco alimentare

Questo dispositivo permette quindi di risparmiare e pesare meno sull’ambiente. Il comparto agroalimentare è infatti causa di buona parte dell’inquinamento del suolo e atmosferico e tagliare gli sprechi significherebbe abbattere molte delle emissioni ottimizzando il ciclo produttivo e rendendolo più sostenibile.