Un solo cucchiaio e splenderà: trucchetto indispensabile in cucina

L’acciaio in cucina risplenderà immediatamente, ne basta solamente un cucchiaio. Ecco come dovete fare. 

Fornelli come pulirli nel modo giusto
Fornelli-foto pixabay orizzonteenergia.it

Anche se la moda nell’arredamento cambia spesso, l’acciaio rimane comunque uno dei materiali sempre presenti in cucina. Sia che si abbia il piano cottura a gas oppure a induzione. Spesso sono entrambi costituiti da questo materiale perché è un buon conduttore di calore, isolante e sicuro ma sopratutto resistente nel tempo.

Tuttavia è anche un materiale delicato in realtà, capita spesso di graffiarlo e sporcarlo facilmente e per questo necessita di una manutenzione quotidiana. Ma non c’è problema perché per rendere l’acciaio splendente come se fosse nuovo vi serve solo un cucchiaio di aceto.

Le incrostazioni, zone opache e calcare possono essere difficili da rimuovere, ma con l’aiuto dell’aceto risulterà tutto molto più semplice. Ha infatti proprietà sgrassanti e disincrostanti molto utili che fanno al caso vostro.

Come far risplendere l’acciaio in cucina con l’aceto

Pulire piano cottura con aceto
Piano cottura-foto pixabay orizzonteenergia.it

Vi capiterà spesso di ritrovarvi con il piano cottura sporco da incrostazioni, calcare e unto. La prima cosa che viene in mente da fare è prendere una spugna abrasiva e cominciare a ripulire tutto con un buon detersivo specifico per l’acciaio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Acqua di cottura delle verdure, te ne sei sempre sbarazzato e hai sbagliato

Così però state sbagliando, infatti rovinereste solamente il piano cottura. Intanto non bisogna mai usare spugnette metalliche perché lasciano graffi sulla superficie. Poi perché spendere dei soldi inutili per acquistare prodotti chimici che sono nocivi per la salute nostra e dell’ambiente quando ci sono ingredienti naturali più efficaci. Cercate in casa l’aceto bianco, questo ingrediente basta e avanza per pulire il piano cottura in acciaio. Ne basta solo un cucchiaio per eliminare i graffi, lucidare, togliere le incrostazioni e pulire i fuochi.

Per eliminare i graffi passate l’aceto lungo la riga e lasciate agire per 15 minuti e poi sciacquate e asciugate con cura. Per lucidare invece inumidite un canovaccio in microfibra sotto al getto del rubinetto e strizzatelo bene e poi versateci sopra un cucchiaio di aceto. Strofinate con cura l’area compromessa e non sciacquate, lasciate che si asciughi da solo.

Invece per le incrostazioni di unto, grasso e calcare, potete versare su una spugnetta morbida l’aceto e sfregar poi sulla macchia fino a che non svanirà. Sciacquate con acqua calda e asciugate per evitare aloni, questo metodo è molto efficace anche sul lavello. Lasciate agire l’aceto per 10 minuti prima di strofinare con la spugnetta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Grazie ad un bicchiere il tuo lavello tornerà come nuovo

Anche i fuochi si sporcano allora per pulirli, togliete le griglie e passatele con un panno inumidito di aceto, lo sporco andrà via subito. Mettete i fuochi in ammollo per un’ora in una soluzione composta di acqua calda e 4 cucchiai di aceto. Una volta trascorso il tempo strofinateli con una spugnetta.