Sarà tra i più vicini alla Terra: scoperto asteroide atteso per il 26 gennaio

Un asteroide si avvicinerà alla Terra il 26 gennaio, lo hanno scoperto solamente 5 giorni fa. Sarà il quarto più vicino mai registrato. 

Asteroide vicino alla terra
Asteroide-foto pixabay orizzonteenergia.it

Solamente cinque giorni fa è stato avvistato un asteroide in avvicinamento alla Terra, passerà a poco meno di 10 mila chilometri dal centro del nostro pianeta. Perciò si trova a circa 3.500 chilometri dalla superficie. È stato rinominato 2023 BU ed è atteso per il 26 gennaio intorno alle 22:17 ora italiana. Anche se l’orario potrebbe variare di due ore come si legge sull’ANSA.

Non ci sarebbe alcun rischio per la Terra a quanto pare, ma solo l’occasione per osservare il passaggio ravvicinato di questo incredibile asteroide. Si tratta del terzo dall’inizio dell’anno a sorvolare il nostro pianeta a una distanza a dir poco ridotta.

È anche il quarto asteroide più vicino mai registrato. Ad averlo avvistato è stato l’ingegnere e astronomo Gennaidy Borisov il 21 gennaio. È noto per aver scoperto anche la prima cometa interstellare conosciuta, 21/Borisov nel 2019.

Il 26 gennaio un asteroide sorvolerà la Terra

Asteroide terra
Asteroide-foto pixabay orizzonteenergia.it

Cinque giorni fa un astronomo di nome Gennaidy Borisov ha scoperto che un asteroide sorvolerà la Terra il 26 gennaio. Subito dopo la notizia hanno cominciato ad osservarlo diversi osservatori astronomici di tutto il mondo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Un asteroide è in arrivo verso la Terra. La preoccupazione arriva dalla NASA

Quello che emerge è che l’asteroide ha un diametro stimato tra 3,7 e 8,2 metri. Appartiene al gruppo degli asteroidi di Apollo, che comprende corpi celesti potenzialmente pericolosi per la Terra dato che c’è l’eventualità di un impatto catastrofico.

Per esempio la meteora di Celjabiks che esplose sopra la città da cui ha preso il nome, era un asteroide di Apollo. Al momento l’asteroide si trova nella costellazione dell’Orsa Maggiore, a una distanza inferiore ai 900 mila chilometri al secondo. L’appuntamento con la Terra sarò seguito completamente dal Virtual Telescope Project che ha organizzato una diretta online per il 26 gennaio alle ore 20:15 italiane.

Quindi se potete collegatevi per seguire l’avvenimento, oppure meglio ancora se avete a disposizione un telescopio potete seguire con i vostri occhi in diretta quello che accade in nello spazio. Sicuramente sarà uno spettacolo a dir poco incredibile e unico che non capita spesso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Killer di pianeti, la Nasa scopre un asteroide gigante: cosa potrebbe accadere alla Terra

Lo scorso maggio si è avvicinato al pianeta un asteroide di 1,8 km di diametro. E invece lo scorso marzo un corpo celeste si è autodistrutto entrando nell’atmosfera terrestre. E poi sempre a marzo un meteorite ha illuminato i cieli del Cuneese e si è schiantato nel mar Ligure senza però causare alcun danno.