Spugna della doccia: un pericolo impensabile che va assolutamente evitato

La spugna in doccia è un oggetto che non tutti usano ma bisogna conoscere una cosa fondamentale al riguardo. 

Spugna doccia ogni quanto cambiarla
Spugna doccia-foto pixabay orizzonteeneergia.it

Nella doccia spesso le persone ci tengono una o anche più spugne per ogni evenienza, aiuta a lavarsi meglio ed è anche piacevole sulla pelle. Tuttavia può essere molto pericolosa, infatti può essere fonte di germi e batteri.

Se la spugna viene trascurata fa proliferare germi e batteri che sono veicoli in grado di disturbare il nostro benessere. Per evitare che questo accade bisogna cambiare la spugna spesso, ma ogni quanto di preciso? E poi esistono delle differenze tra la spugna sintetica quella naturale?

Scopriamo tutto riguardo le spugne e il modo di conservarle nella doccia. Ogni elementi esposto all’umidità e al bagnato è un potenziale veicolo di batteri e germi che adorano queste condizioni. Fate molta anche ad altri.

Perché le spugne fanno proliferare i batteri

Spugna doccia raccoglie troppi batteri
Spugna bagno-foto pixabay orizzonteenergia.it

Il bagno è un ambiente che si sporca molto facilmente ed è esposto a moltissimi batteri e germi. Ci sono talmente tante cose da fare e pulire in bagno che la spugna è un oggetto che passa inosservato. Ma questo non vuol dire che sia corretto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Spugna da bagno, come disinfettarla nel modo corretto

Infatti questo oggetto in realtà non va per niente ignorato, poiché potrebbe essere veicolo di germi e batteri. Alcuni tipi di luffe sono molto vulnerabili all’azione dei microrganismi, perciò occorre procedere al rinnovo sistematico.

Bisogna anche considerare le cellule morte lasciate del corpo, nel momento che passiamo la spugna sulla pelle. Queste attirano molti batteri che poi saranno difficili da eliminare. Si possono depositare funghi difficili poi da rimuovere nell’abitazione e da esso si generano le spore che se inalate possono comportare anche reazioni allergiche gravi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Basta una spugna in frigo per risparmiare tempo e denaro: a cosa serve

Ma quindi in sostanza quante volte va sostituita la spugna della doccia? Dipende dal tipo di spugna, perché se è naturale è bene sostituirla ogni tre-quattro settimana. Ma se invece è sintetica ha una longevità in media maggiore, quindi fino a otto settimane. Meglio sempre sostituirle spesso in ogni caso, per evitare brutte sorprese e situazioni decisamente spiacevoli. Sicuramente è meglio sostituirla più volte che meno, quindi vedete voi come organizzarvi, l’importante è farlo.