Giardino pittoresco, cos’è e come averne uno in casa

Ora che arriva la primavera c’è il desiderio di avere un giardino pittoresco, allora scopriamo come fare ad ottenerlo.

Giardino pittoresco ecco come farlo
Giardino pittoresco-foto pixabay orizzonteenergia.it

Volete ottenere un giardino pittoresco con un stile di architettura del paesaggio del ‘700, caratterizzato da una composizione informale con uno spiccato carattere bucolico? Scopriamo come poter realizzare tutto questo con un tocco romantico e idilliaco.

Otterrete un paesaggio davvero magico e bellissimo. Un tempo i questi giardini pittoreschi erano oggetto di ispirazione per pittori. Ci sono vari stili di realizzare questi giardini, come quello francese e italiano. In Europa i primi giardini realizzati in questo stile risalgono agli inizi del secolo.

Il giardino pittoresco divenne popolare in tutta Europa sotto l’influenza del designer brittanico William Kent, venne poi interpretata da altri maestri come Lancelot ‘Capability’ Brown e Humphrey Repton, quest’ultimo lo adattò a giardini più piccoli per rendere lo stile accessibile alla classe media. Lo stile ebbe successo immediatamente in Europa.

Come realizzare un giardino pittoresco

Giardino pittoresco ecco come farlo
Giardino pittoresco-foto pixabay orizzonteenergia.it

Lo stile del giardino pittoresco ha conquistato tutti nel ‘700 e ancora oggi viviamo sotto questa influenza. D’altronde a chi non piace un giardino curato e bello che va alla ricerca del contrasto della suggestione e del dettaglio.

Attrezzi da giardino, come fare per averli sempre in ordine

Per potere realizzare un vero giardino pittoresco non bisogna ragionare e progettare come un architetto o giardiniere ma come un pittore. Il successo del giardino pittoresco è legato anche alla pubblicazione, nella seconda metà del ‘700, delle Observations del reverendo Sawerny Gilpin che accentuava nei suoi schizzi il carattere dei contrasti e gli effetti inaspettati e irregolari.

Le caratteristiche che deve avere un giardino pittoresco sono le seguenti, usare la prospettiva, movimentare il piano orizzontale, inquadrare con cura tutto quello che è presente sul terreno come alberi, colline e acqua e poi nascondere ciò che risulta sgradevole e invece evidenziare quello che è piacevole. In questo modo si può ottenere il perfetto giardino pittoresco.

Se hai un fico in giardino sei molto fortunato: il motivo

Quindi se volete averlo in casa, dovete pensare al giardino come ad un’opera d’arte, come fosse il giardino dipinto da Monet insomma. Dovete entrare nel dettaglio e mettere in risalto le parti più belle del giardino, inoltre dato che andiamo verso la primavera usate tanti colori, tanti fiori diversi che regalino quel senso di bellezza.