NewsRinnovabiliStakeholder energiaOrizzontenergia.it

A Greenenergy Expo: Enerjob, l’Energia che dà lavoro

    Dal 17 al 19 novembre, doppio appuntamento per gli operatori delle energie rinnovabilienergie rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    a Rho Fiera Milano: Greenergy Expo, fiera dedicata alla geotermiageotermia
    È una forma di energia termica accumulata nelle profondità terrestri grazie al flusso di calore proveniente dal mantello e dal nucleo del pianeta. Lo sfruttamento dell’energia geotermica avviene soltanto in zone particolari dove questo fenomeno è particolarmente attivo (per esempio in prossimità di vulcani, geyser, soffioni, ecc…). Essa trova impiego sia nella produzione di energia elettrica che nella produzione di calore per usi industriali o civili (geotermia a bassa entalpia).
    , biomasse, biogasbiogas
    Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell’industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
    , cogenerazionecogenerazione
    Processo di produzione congiunta di energia elettrica e calore utile, in cascata, che può essere impiegato per scopi industriali (calore di processo) o per il teleriscaldamento. La cogenerazione comporta un sensibile risparmio di energia primaria rispetto alla produzione separata di elettricità a calore.
    , mini idroelettrico, energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    verde, biocarburanti, mobilità sostenibile e EnerSolar+, il salone internazionale dedicato all’energia solareenergia solare
    Energia radiante derivante dal Sole e che raggiunge la Terra sotto forma di radiazione elettromagnetica. Ad oggi esistono fondamentalmente due modi per sfruttare l’energia solare direttamente: attraverso i pannelli solari (per la produzione di energia termica ed elettrica), pannelli fotovoltaici (per la produzione di energia elettrica). L’energia dal Sole è fondamentale anche per lo sviluppo delle altre forme di energia rinnovabili (per esempio per la crescita della biomassa, per i moti dei venti, per il ciclo idrologico delle acque, ecc..).
    fotovoltaica e termica. All’interno delle due fiere, Enerjob, un’area espositiva totalmente dedicata al lavoro.
    Le energie rinnovabili rispettano l’ambiente, sviluppano l’economia e creano nuovi posti di lavoro. Secondo il Rapporto delle Nazioni Unite Green Jobs: Toward Decent Work in a Sustainable, Low-Carbon World, oggi questo settore occupa 2,3 milioni che, entro il 2030, potrebbe crescere in modo esponenziale, fino ad arrivare a 20 milioni. Questo numero aumenterà ancora se si avvereranno le previsioni di uno studio realizzato da Pricewaterhouse Coopers secondo cui, già nel 2050, si potrebbe soddisfare il 100% del fabbisogno energetico con le energie rinnovabili.
    In tale scenario, l’Italia può svolgere un ruolo sempre più da protagonista. Il terreno è fertile: basti pensare che il Rapporto Italia di Eurispes parla di un mercato del valore di circa 10 miliardi di euro. E secondo l’Irex Annual Report “L’industria italiana nelle rinnovabili, tra convenienza aziendale e politiche di sistema”, realizzato da Althesys, nel periodo 2008-2009 gli investimenti in nuovi impianti di energie rinnovabili sono stati pari a 6,5 miliardi di euro. In tema di occupazione, lo stesso studio prevede, entro il 2020, la creazione di 86.000 nuovi posti di lavoro nel nostro Paese.
    Greenergy Expo ed EnerSolar+ propongono quindi al loro interno l’area espositiva EnerJob per favorire l’incontro tra le aziende del settore e i professionisti delle risorse umane che già operano nel mondo delle rinnovabili.
    La rapida crescita del settore delle Rinnovabili ha determinato un’urgente richiesta di figure professionali con competenze specialistiche, che il mercato del lavoro non è ancora del tutto pronto a soddisfare. Secondo uno studio IEFE Bocconi, effettuato per il Gse, in base al livello di investimenti, entro il 2020 verranno creati da un minimo di 100mila a un massimo di 250mila nuovi posti di lavoro distribuiti soprattutto nei settori dell’eolico, delle biomasse, del solare fotovoltaico e dell’incenerimento dei rifiuti solidi urbani. A EnerJob chi cerca lavoro o vuole programmare il proprio percorso formativo potrà incontrare i responsabili aziendali del recruiting e delle risorse umane, le Università e le società di formazione che propongono corsi di laurea e master per il settore. EnerJob, dunque, sarà un crocevia di aziende, persone, servizi e idee. Un punto di incontro privilegiato, che metterà in contatto la domanda e l’offerta di lavoro.

    Orizzontenergia.com, 22/10/2010

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button