NewsEfficienza & RisparmioSmart GridMobilitàMobilità SostenibileStakeholder energiaA2a

A2A conclude a Brescia la costruzione della rete di ricarica pubblica per i veicoli elettrici

    Completata a Brescia la costruzione dell’infrastruttura di ricarica pubblica delle auto elettriche con l’installazione di 18 colonnine (a doppio punto di ricarica), previste dall’accordo tra A2A e il Comune di Brescia.

     

    Ai 36 punti di ricarica pubblici si aggiungono i 23 punti ad uso privato che A2A ha già installato presso le aziende che hanno sinora aderito alla sperimentazione. Con la consegna delle prime due Renault Fluence Z.E sale a 13 il numero di veicoli elettrici messi a disposizione di società pubbliche e private dalla casa automobilistica francese nell’ambito del progetto pilota.

    Il monitoraggio, attualmente in corso, sull’entità dei consumi generati dalle auto elettriche e le loro modalità di prelievo serviranno ad A2A per stimare l’impatto dello sviluppo della mobilità elettrica sulla rete.

    Il progetto E-moving diviene, dunque, un reale e consistente banco di prova per il gestore della rete, i costruttori dei veicoli e gli utenti finali, permettendo a ciascuno di capire vantaggi e potenzialità di questa innovativa forma di trasporto. Sviluppato in collaborazione da A2A, i Comuni di Milano e Brescia e Renault, il progetto E-moving continua così il proprio percorso di sperimentazione di una mobilità elettrica in ambito urbano, facendone una realtà concreta a Brescia, città che si distingue per la mobilità eco-compatibile.

    Il progetto prevede, da parte di A2A, la realizzazione di punti di ricarica, sia ad uso pubblico che ad uso privato (200 a Milano e 70 a Brescia), e da parte di Renault la messa a disposizione di 60 veicoli elettrici (40 a Milano e 20 a Brescia).

     

    Fonte: A2A, 27/07/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button