NewsAmbienteEfficienza & RisparmioRinnovabiliEfficienza Energetica

Accordo Ministero dell’Ambiente – Comune di Venezia per Porto Marghera e la Certosa: la parola d’ordine è “sostenibilità ambientale”

    La parola d’ordine è “sostenibilità ambientale” ed accomunerà, in un unico grande progetto per lo sviluppo di interventi di efficienza energeticaefficienza energetica
    Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell’ impatto ambientale e dei costi associati.
    e il ricorso alle fonti di energiafonti di energia
    Sorgenti di energia o sostanze dalle quali può essere prodotta energia utile direttamente o dopo trasformazione. Le fonti di energia possono essere classificate in diversi modi a seconda del contesto di riferimento: risorse esauribili (principalmente petrolio, gas naturale, carbone, legna); risorse rinnovabili (tutte quelle derivanti direttamente o indirettamente dall’energia solare, dal calore endogeno terrestre e dalle maree); risorse primarie (utilizzabili direttamente come si trovano in natura: petrolio, carbone, gas naturale, legna); risorse secondarie (in cui l’energia deriva dalla trasformazione dell’energia primaria in altra forma di energia, ad esempio idroelettrico, energia elettronucleare eccetera); risorse commerciali ( ovvero soggette a transazioni commerciali e quindi facilmente quantificabili, derivanti da quattro tipi principali di fonti: carbone, petrolio, gas naturale, elettricità primaria); risorse non commerciali (non soggette a transazioni commerciali: ad esempio residui di coltivazioni, legna di sottobosco eccetera nei Paesi in via di sviluppo; sebbene assenti dal commercio internazionale in alcuni Paesi rivestono grande importanza); risorse tradizionali (derivanti da prodotti vegetali o animali: legna, carbone di legna, torba, sterco essiccato).
    rinnovabile
    , l’area di Porto Marghera, con l’ecodistretto, e il recupero dell’isola della Certosa.

    A presentare l’accordo sottoscritto con il Ministero dell’Ambiente, ieri pomeriggio a Ca’ Farsetti in una conferenza stampa alla quale è intervenuto il ministro, Corrado Clini, il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, assieme agli assessori comunali alle Attività produttive, Antonio Paruzzolo, e all’Ambiente, Gianfranco Bettin. Con loro anche il presidente della Biennale di Venezia, Paolo Baratta, il direttore generale di Veritas, Andrea Razzini, l’amministratore delegato di Vento di Venezia, Alberto Sonino.

    “Abbiamo cercato di fare cose riproducibili – ha ricordato Paruzzolo parlando dei due progetti che hanno ricevuto il finanziamento dal Ministero dell’Ambiente – con l’obiettivo di sviluppare partnership affidabili con soggetti che abbiano a cuore le iniziative che il Comune di Venezia ha loro affidato e che ci aiutino nello sviluppo di attività che riteniamo siano molto utili anche per lo sviluppo di Marghera e delle altre isole della laguna”. “La sostenibilità ambientale è quasi un modo per partecipare al ‘Common Ground’- ha concluso Paruzzolo riferendosi al titolo della 13. Biennale di Architettura che proprio oggi si inaugura – cioè è un’attività che ha rispetto dei luoghi e della storia dei luoghi, e che cerca di restaurarli e di riaffidarli ai cittadini come grande entità storica e ambientale”.

    “Sono interventi, questi dei progetti finanziati – ha specificato l’assessore Bettin – che consentono risparmi notevoli di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    prodotta da fonti tradizionali, con una significativa produzione di energia da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    e una riduzione di anidride carbonica anidride carbonica
    (CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    )

    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosferaatmosfera
    Involucro di gas e vapori che circonda la Terra, costituito prevalentemente da ossigeno e da azoto, che svolge un ruolo fondamentale per la vita delle specie, perché fa da schermo alle radiazioni ultraviolette provenienti dal Sole. Essa si estende per oltre 1000 km al di sopra della superficie terrestre ed è suddivisa in diversi strati: troposfera (fino a 15-20 chilometri), stratosfera (fino a 50-60 chilometri), ionosfera (fino a 800 chilometri) ed esosfera.
    , fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).prodotta. Possiamo parlare di green economy ma anche di green factory, poichè l’ecodistretto, ad esempio, sarà un luogo in cui i rifiuti, che altrove sono un problema, diventano risorsa, grazie anche alla raccolta differenziataraccolta differenziata
    Raccolta di rifiuti raggruppati per tipologia (per esempio, carta, vetro, plastica) al fine di riciclarli rendendo più facile lo smaltimento e valorizzando il rifiuto stesso come materia prima. Ogni Comune stabilisce le modalità di raccolta.
    sempre più specializzata. Questo è il cuore di un lavoro che rappresenta una parte della grande trasformazione di Porto Marghera, area riconfermata a vocazione industriale guardando ai nuovi orizzonti possibili dell’industria”.

    Fonte Comune di Venezia

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button