NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteFossiliGasStakeholder energiaSostariffe.itElettricità

Ad aprile scendono il prezzo dell’energia e del gas

    Il taglio ha ridotto dell’1,1% il prezzo dell’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    e del 3,8% quello del gas: la contrazione rappresenta un risparmio di 52 euro all’anno per una famiglia italiana tipo, ovvero 6 euro in meno per la luce e 46 euro di risparmio sul gas.

    In questa maniera, il prezzo di riferimentoprezzo di riferimento
    Il prezzo del gas applicato dalle società di vendita agli utenti che non hanno ancora scelto un contratto diverso da quello in corso prima della liberalizzazione. È composto da una quota fissa e da una quota variabile.
    dell’elettricità
    adesso è di 18,975 cent/kWhkWh
    Unità di misura dell’energia elettrica equivalente a 1.000 Wh (wattora), ovvero 1.000 W forniti o richiesti in un’ora.
    (0,214 centesimi in meno, tasse incluse, rispetto il trimestre precedente). Così, una famiglia tipo italiana spenderà all’anno circa 512 euro per l’energia, con questa ripartizione:

    • 253 euro (49,43%) per i costi di approvvigionamentoapprovvigionamento
      Insieme di attività finalizzate al reperimento dei quantitativi materie prime necessarie allo svolgimento delle attività economico-produttive di un Paese consumatore.
      dell’energia e commercializzazione al dettaglio;
    • 110 euro (21,43%) per gli oneri generali di sistema, fissati per legge;
    • 81 euro (15,80%) per i servizi di rete (trasmissionetrasmissione
      Attività di trasporto dell’elettricità sulla rete a partire dai centri di produzione sino ai centri di utilizzo. Il maggiore proprietario della rete di trasmissione nazionale dell’energia elettrica ad alta tensione è Terna.
      , distribuzionedistribuzione
      Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
      e misura);
    • 68 euro (13,34%) per le imposte, IVA e accise comprese.

    Dopo questo taglio dell’Autorità sulla bolletta del gas, il primo per il 2014, il prezzo di riferimento del gas è di 83,01 cent/m3 (tasse incluse), che per una famiglia tipo significa una spesa annua di 1.162 euro. In questo caso, la spesa è suddivisa come di seguito:

    • 440,28 euro (37,89%) per l’approvvigionamento del gas e attività connesse;
    • 418,80 euro (36,04%) per le imposte che comprendono le accise (18,42%), l’addizionale regionale (2,44%) e l’IVA (15,18%);
    • 167,46 euro (14,41%) per la distribuzione e misura;
    • 68,48 euro (5,89%) per la vendita al dettaglio;
    • 38,36 euro (3,30%) per il trasporto;
    • 28,70 euro (2,47%) per la gradualità nell’applicazione della riforma del gas e la rinegoziazione dei contratti pluriennali di approvvigionamento.

    La contrazione dei prezzi stabilita dall’Autorità consente, come menzionavamo prima, un risparmio di 52 euro all’anno per una famiglia tipo. Tuttavia, sottoscrivendo alcune offerte luce e gas del mercato liberomercato libero
    Mercato in cui sia le imprese che producono sia le imprese che vendono energia elettrica operano in regime di concorrenza, stimolando una competizione che può portare benefici ai consumatori in termini di prezzi e qualità del servizio.
    , una famiglia di 4 persone risparmia ben 220 euro all’anno. Questo perché, grazie all’effetto della maggior concorrenza, i prezzi di luce e gas previsti dagli operatori del mercato libero sono più bassi rispetto ai prezzi AEEG.

    D’altronde, considerando che quest’anno l’Autorità ha fatto scattare un aumento sulla bolletta della luce dello 0,7% a gennaio (per cui questa riduzione, in realtà, è dello 0,4% in termini netti per il 2014), può essere più conveniente attivare un’offerta luce e/o gas a prezzo bloccato, che fissa i costi per l’energia e il gas per 12 o 24 mesi a seconda della proposta commerciale.

    Infine, per individuare rapidamente quali sono le tariffe luce e gas più vantaggiose del mercato libero secondo il proprio profilo, rimandiamo il lettore al comparatore gratuito ed indipendente di SosTariffe.it.

     

    >>> AGGIORNAMENTO DEI PREZZI DI RIFERIMENTO PER IL TRIMESTRE APRILE-GIUGNO 2014

     

    Fonte: SosTariffe.it

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button