NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteStakeholder energiaAdico

ADICO: record storico per i carburanti. “Mister Prezzo” e Governo ancora latitanti. Gli aumenti secondo gli esperti dell’ADICO

    Prosegue la corsa dei carburanticarburanti
    Sostanze solide, liquide o gassose, di origine naturale o derivanti da processi industriali, contenenti carbonio e idrogeno, che, se bruciate, sviluppano calore in base al loro “contenuto energetico” (potere calorifico).
    alla pompa, con la benzina che segna l’ennesimo record storico di 1,568 euro al litro e gasoliogasolio
    Prodotto derivante dalla distillazione del petrolio greggio. Viene utilizzato soprattutto per alimentare motori Diesel oppure negli impianti di riscaldamento civile. Nei motori Diesel, detti anche ad accensione spontanea, il gasolio viene iniettato nel cilindro dove trova aria molto compressa (anche 40 volte la pressione ambiante). Per poter essere impiegato nei motori il gasolio deve avere determinate caratteristiche, per esempio una buona capacità di accensione (soprattutto alla basse temperature) e un opportuno potere lubrificante.
    a 1,458 – fa sapere l’ADICO – che rappresenta il massimo storico, dopo i 1,560 euro toccato il 15 luglio del 2008. Si tratta del record del prezzo consigliato sul territorio nazionale, che poi sale anche oltre 1,6 euro in alcune aree del Paese, come la Campania, a causa delle addizionali regionali.

    Secondo gli esperti dell’ADICO per un pieno di 50 litri di benzina nel dicembre 2010 ci voleva 68 euro contro i 78,4 di oggi; mentre per il gasolio si è passati da 64 euro a 73 euro.

    Si tratta di aumenti che graveranno – sempre secondo gli analisti dell’associazione – per una famiglia con un auto di media cilindrata, circa 350 euro all’anno.

    Per calmierare i prezzi dei prodotti petroliferi – continua a denunciare il presidente dell’ADICO, Carlo Garofolini – bisogna intervenire sulla riduzione delle accise e congelare l’iva; nel frattempo lanciamo un appello alla trasmissionetrasmissione
    Attività di trasporto dell’elettricità sulla rete a partire dai centri di produzione sino ai centri di utilizzo. Il maggiore proprietario della rete di trasmissione nazionale dell’energia elettrica ad alta tensione è Terna.
    “chi l’ha visto” per sapere che fine ha fatto Mister Prezzi e denunciamo gli interventi ancora disattesi del Governo sul contenimento dei prezzi
    .”

    Comunicato stampa ADICO, 07/03/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button