NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteFossiliGasStakeholder energiaCamera Del SenatoAeegsiCodacons

AEEG: AD OTTOBRE GAS MENO CARO. CODACONS: INSUFFICIENTE

    A partire da ottobre la bolletta del gas calerà oltre il 2%. Lo ha annunciato Guido Bortoni, presidente dell’Autorità per l’EnergiaEnergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    , durante un’audizione in Commissione Industria del Senato, aggiungendo che si tratterà della terza riduzione di prezzo. Dopo -4,2% ad aprile e il -0,6% a luglio, si arriverà ad una riduzione della bolletta del gas nei tre trimestri di almeno il 7%, ha detto  Bortoni. Non esulta il Codacons secondo cui la riduzione è ancora “insufficiente”. Secondo l’Associazione, infatti, il problema è che “negli ultimi anni nel nostro paese le tariffe energetiche hanno registrato una serie di rincari che portano i cittadini italiani a pagare bollette più salate rispetto alla media Ue”.  Basti pensare – spiega il Codacons – che nella seconda metà del 2012, rispetto all’anno precedente, le famiglie italiane hanno visto crescere la loro bolletta elettrica dell’11,2% contro una media europea del 6,6%, mentre per il gas l’incremento è stato del 10,6%, contro una il 10,3% del resto d’Europa.  A causa dei rincari registrati nel nostro paese prima del 2013, per il gas le famiglie italiane hanno speso lo scorso anno 9,5 euro per 100kWh a fronte di un prezzomedio Ue di 7,2 euro”.

    “E’ evidente quindi come una riduzione del 2% delle tariffe del gas non possa ancora compensare la maggiore spesa sostenuta dalle famiglie tra il 2011 e il 2012 – prosegue il Codacons – e gli italiani continuano a pagare bollette più salate rispetto alla media Ue”.

    Fonte: HelpConsumatori

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *