NewsAmbienteAcqua

AL VIA A RAVENNA LA COSTRUZIONE DEL PIU’ GRANDE IMPIANTO EUROPEO DI POTABILIZZAZIONE DELL’ACQUA

    •  La tecnologia GE a membrana ZeeWeed* 500 fornirà nuova acqua potabile ai cittadini di Ravenna
    • Il nuovo impianto avrà una capacità di 95.000 metri cubi d’acqua al giorno, garantendo acqua potabile a 400.000 persone
    • Oggi la cerimonia di inaugurazione per la posa della prima pietra

    Il più grande impianto europeo di potabilizzazione dell’acqua con l’avanzata tecnologia a membrane GE (NYSE: GE) ZeeWeed* 500 è in costruzione a Ravenna, popolare località turistica italiana. Situata sulla costa occidentale italiana, vicino al Mar Adriatico e parte del Mar Mediterraneo necessita di un aumento delle proprie riserve idriche con fini potabili per i turisti ed i residenti. La tecnologia a membrana GE è stata scelta per questo progetto grazie alla capacità di convertire fonti idriche di qualità compromesse in acqua potabile sicura e di elevata qualità.

    Diversi anni fa Romagna Acque – Società delle Fonti S.p.a. azienda pubblica che gestisce il trattamento e la fornitura di acqua potabile per l’area romagnola, si è resa conto della necessità di investire nell’implementazione  della rete esistente per assicurare che l’acqua potabile sia sempre disponibile. Poiché gli invasi oggi disponibili raggiungono livelli di seria criticità a fronte di  lunghi periodi di siccità, l’amministrazione ha deciso di ricorrere al fiume Po come fonte aggiuntiva di acqua potabile. Le caratteristiche qualitative dell’acqua del Po riportano alte concentrazioni di solidi sospesi  e torbidità, specialmente dopo periodi prolungati di piovosità, ed il nuovo impianto deve disporre di un metodo comprovato ed affidabile per trasformare l’acqua in ingresso inquinata in un prodotto sicuro per il consumo umano.

    “L’economia della nostra regione dipende fortemente dai nostri assets industriali e dai turisti stagionali che scelgono la riviera romagnola per le sue spiagge rinomate e i siti di interesse storico. Garantire una fornitura di acqua sicura ed affidabile è fondamentale per il turismo,  la comunità residente  e l’economia locale in generale”, ha dichiarato Andrea Gambi , CEO di Romagna Acque S.p.a.. “Abbiamo sofferto di carenze d’acqua negli invasi e avevamo bisogno di incrementare la disponibilità di acqua potabile sicura. La costruzione di questo nuovo impianto di potabilizzazione con la tecnologia ZeeWeed di GE permette di trasformare il fiume in una fonte sicura e affidabile di acqua da immettere nell’’acquedotto”.

    Una volta operativo, il nuovo impianto di potabilizzazione con tecnologia ZeeWeed 500 di GE sarà in grado di trattare una portata di 95.000 metri cubi  al giorno, sufficienti per circa 400.000 persone. GE fornirà la propria tecnologia all’impresa esecutrice dell’opera capitanata da Torricelli S.r.l. in associazione con Degrémont S.p.a. Il nuovo impianto, che prevede 40 cassette con moduli  ZeeWeed* 500 disposte su  otto linee, sarà il più grande impianto potabile di questo tipo in Europa con tecnologia GE.

    La tecnologia ZeeWeed* 500 di GE è un avanzato metodo di ultra-filtrazione che separa particelle in sospensione, batteri e virus dall’acqua depurata. Nel mondo, quasi 1.000 impianti utilizzano oggi tale tecnologia per produrre acqua di eccelsa qualità.

    “Negli ultimi anni la Romagna ha visto una riduzione e deterioramento di acqua primaria da fonti convenzionali come gli invasi e le falde acquifere, ed è stata obbligata a rivolgersi ad altri corpi idrici per l’approvigionamento con, purtroppo, caratteristiche qualitative non sempre ottimali. I processi di trattamento avanzati come l’ultrafiltrazione con membrane ZeeWeed* di GE sono l’ideale quando l’acqua in origine fortemente compromessa deve essere trasformata in acqua potabile,” ha dichiarato Alessandro Monti, direttore commerciale della divisione municipale—Water and Process Technologies Italia di GE Power & Water. “Sono sempre più numerose gli enti locali alla ricerca di nuovi sistemi di trattamento che  garantiscano acqua potabile sicura e affidabile, indipendentemente dal livello di inquinamento dell’acqua di partenza”.

    Il sistema ad ultrafiltrazione utilizza una barriera a membrana semipermeabile che trattiene particelle in sospensione, batteri, virus, e altri agenti patogeni presenti nell’acqua per produrre un’acqua, detta permeato, caratterizzata da un elevato livello qualitativo. Tale processo può fungere da pretrattamento per le acque superficiali, dissalazione acque a mare, depurazione acque reflue, che possono poi essere sottoposte ad ulteriori affinamenti tramite osmosi inversa o elettrodialisi inversa. L’ultrafiltrazione è utilizzata anche nell‘industria per produzione di acque di processo e depurazione dei reflui. Le membrane ZeeWeed di GE offrono una combinazione innovativa unica di ultrafiltrazione, efficienza energeticaefficienza energetica
    Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell’ impatto ambientale e dei costi associati.
    , durata, velocità di installazione, semplicità di utilizzo e affidabilità.

    Fonte: Close To Media

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button