NewsAmbiente

Ambiente: A Giugno la deforestazione della foresta amazzonica è aumentata dell’88%

Secondo i dati rilasciati da un istituto nazionale brasiliano (INPE) nel mese di Giugno la foresta amazzonica ha visto aumentare il tasso di deforestazione del +88%.

    Dati allarmanti che mostrano una situazione in continuo peggioramento per la foresta amazzonica, sono stati rilasciati dall’INPE (Instituto Nacional de Pesquisas Espaciais). La deforestazione nel solo mese di Giugno è aumentata dell’88% rispetto a Giugno 2018, inoltre per il secondo mese consecutivo è stato registrato un aumento del tasso di deforestazione.

    A Giugno di quest’anno sarebbero stati distrutti 920 km2 di foresta; a Maggio si era già registrato un aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso pari al +34%.

    Secondo quanto filtra dalle associazioni ambientaliste locali, da quando il nuovo presidente Jair Bolsonaro si è insediato sarebbero stati persi circa 4.565 km2 di foresta amazzonica in modalità illegali. La linea dura di Bolsonaro, secondo gli ambientalisti, avrebbe influenzato aziende ed agricoltori ad adottare comportamenti più aggressivi per guadagnare terreno: attacchi alle comunità indigene, espansione dell’agricoltura e scontri con l’agenzia di protezione ambientale sono stati individuati come le cause principali che hanno scatenato un aumento della deforestazione amazzonica.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button