NewsAmbiente

Ambiente: Confermata in Ucraina e Russia la sorgente di una nube radioattiva non pericolosa

Uno studio del CNR ha confermato che si trova in Ucraina la sorgente di una nube radioattiva di Rutenio-106 rilevata in Europa nel Settembre 2017.

    Nei filtri utilizzati per campionare l’aria di Milano, a partire da Settembre 2017, è stata individuata la presenza di Rutenio-106. La ricerca, pubblicata sulla rivista Atmospheric Environment, è stata coordinata dall’Istituto per la dinamica dei processi ambientali del CNR, ora Istituto di scienze polari (Cnr-Isp)

    Anche la IAEA (Agenzia Internazionale per l’energia atomica) ha confermato quanto emerso dalla ricerca, avendo raccolto tra gli stati membri un dataset delle misure di Rutenio-106; la presenza di questo radioisotopo di origine artificiale è stata rinvenuta dall’Ucraina all’Italia fino a Svezia e Francia. La sorgente della nube radioattiva è stata rinvenuta in una zona compresa tra l’Ucraina e le regioni russe del Volga e degli Urali.

    Entrambi gli studi si sono basati su software di modellizzazione atmosferica. La dose di radiazioni rinvenuta è molto al di sotto dei limiti legislativi e non si presenta come dannosa per la popolazione.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button