NewsAmbiente

Ambiente: I grattacieli di Trump inquinano troppo e rischiano una multa

I grattacieli di proprietà del presidente americano sono giudicati troppo energivori ed inquinanti e rischiano una multa salata se non dovessero essere adeguati ai nuovi parametri.

    I grattacieli dell’attuale Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, sono finiti sotto la luce dei riflettori in quanto giudicati troppo inquinanti ed energivori; le indiscrezioni provengono dal Guardian, secondo cui gli 8 grattacieli di Trump (tra cui la celebre Trump Tower) generano 27.000 tonnellate di gas serra ogni anno, ovvero l’equivalente di 5.800 automobili.

    L’Amministrazione Comunale di New York, capeggiata dal sindaco Bill De Blasio, ha di recente disposto una serie di azioni volte a ridurre le emissioni generate dai principali grattacieli newyorkesi. Gli edifici che superano i 7.260 m2 di altezza avranno l’obbligo di ridurre del 40% le emissioni inquinanti al 2030.

    I grattacieli del presidente americano dovranno ricevere una serie di interventi volti ad aumentare l’efficienza energetica della propria struttura: miglioramento dell’isolamento termico, nuove vetrate e finestre, miglioramento dell’impianto termico ed automazione del comparto elettrico. Se questi interventi non dovessero essere effettuati entro il 2030, la proprietà dei grattacieli (capeggiata da società appartenenti a Trump) comporterebbero una multa totale di 2,1 milioni di dollari all’anno.

    I grattacieli di Trump non sono gli unici giudicati al di fuori dei parametri, ma l’attenzione che l’amministrazione comunale di New York sta rivolgendo a tematiche energetiche ed ambientali sconsiglia di far passare troppo tempo per effettuare i lavori di miglioramento delle prestazioni energetiche.

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *