VideoAmbiente

Ambiente: Seabin, il cestino che mangia i rifiuti presenti in mare

Seabin è un cestino che calamita i rifiuti galleggianti in mare al suo interno, riducendo drasticamente l'inquinamento marino.

    Seabin è un cestino creato appositamente per raccogliere i rifiuti che galleggiano sullo specchio dell’acqua; fa parte del progetto internazionale Seabin Project che mira a sensibilizzare ed a dare un impulso per azioni diminuiscano il tasso di rifiuti in mare.

    Seabin è particolarmente adatto a tratti di mare delimitati, dove sono numerose le imbarcazioni o le possibilità che i rifiuti finiscano in mare (ad esempio porti, moli, lidi). Il suo funzionamento è molto semplice, basta immergerlo in acqua e creerà un effetto “vortice” in grado di calamitare i rifiuti galleggianti al suo interno.

    Si stima che nei porti ad esempio, una singola unità sia in grado di raccogliere oltre 500 kg di rifiuti all’anno.

    Seabin group, l’organizzazione che ha lanciato e sviluppato l’iniziativa, è stata creata nel 2014 in seguito ad una campagna di crowfunding di successo che ha raccolto circa 260.000 dollari. Un’efficace comunicazione, il video ha avuto oltre 350.000 visualizzazioni, ha permesso lo sviluppo dell’iniziativa in territorio europeo ed americano, ed al momento questo “cestino per il mare” ha avuto richieste per oltre 6.000 unità da 77 nazioni.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *